“Rimandare a settembre gli interventi anti inquinamento è assurdo”

0

VERSILIA – “Apprendo con rinnovato stupore e molta perplessità-afferma Elisa Montemagni, Consigliere regionale della Lega Nord-la notizia che gli urgenti interventi nella Fossa dell’Abate e negli altri fossi perennemente costellati da cartelli di divieto di balneazione, inizierà a fine settembre, quindi a stagione turistica ormai conclusa.” “Una lungaggine burocratico-operativa davvero infinita-prosegue il Consigliere- senza dimenticare che, essendo la soluzione dell’acido paracetico del tutto sperimentale, potrebbe non dare i frutti sperati.” “Una gestione a dir poco deficitaria dell’annosa problematica-sottolinea Montemagni-ha trascinato stancamente, riunione dopo riunione, una tematica che, viceversa, doveva essere affrontata a tempo debito, trovando una soluzione definitiva non certo nell’autunno del 2016.” “Chi ci va di mezzo-insiste l’esponente leghista-sono principalmente i villeggianti e gli operatori turistici, senza dimenticare che questo disservizio crea, ovviamente, anche un innegabile danno d’immagine alle zone interessate.” “Insomma-conclude Elisa Montemagni-a questo punto, non possiamo che augurarci un paio di cose: che l’acido paracetico faccia il suo dovere e che l’anno prossimo i bagnanti non siano ancora alle prese con gli odiosi avvisi che negano loro la possibilità di fare un sacrosanto bagno in mare, possibilmente più pulito di quanto lo è attualmente.”

No comments