Rimedi contro il caldo: cosa mangiare d’estate?

Nei caldi mesi estivi la dieta dovrebbe soddisfare le esigenze dell’organismo legate all’aumentata dissipazione del calore corporeo. È importante seguire una dieta opportuna che ci possa aiutare ad affrontare nel migliore dei modi il caldo estivo. Pertanto i rischi di disidratazione e stanchezza possono essere adeguatamente prevenuti seguendo l’alimentazione giustaL’alimentazione è tra i rimedi contro il caldo e gioca un ruolo fondamentale in tal senso.

Aumentando la sudorazione la dieta estiva dovrebbe essere particolarmente attenta all’apporto di: acqua e sali minerali. Qualche consiglio?

Bere tanta acqua: il sudore contiene soprattutto acqua (98-99%) ed è quindi chiaro che l’aumentata sudorazione richiede un maggior apporto idrico con la dieta. Si può però raccomandare di bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno. Riguardo alla qualità dell’acqua, durante i mesi estivi sarebbe opportuno mettere da parte le tanto reclamizzate acque minerali minimamente mineralizzate, per preferire quelle più ricche di minerali (in modo da sopperire all’aumentato fabbisogno salino).

Integrare i sali minerali: il sudore contiene piccole quantità di sali minerali, principalmente sodio, potassio e cloro. Soprattutto in risposta ai primi caldi di stagione, quando il processo di acclimatamento non è ancora completo, la perdita di sali minerali con la sudorazione può essere notevole. In genere, comunque, una dieta bilanciata copre egregiamente le necessità di sali minerali dell’organismo. Eventuali integratori possono essere giustificati soltanto in caso di squilibri alimentari o sudorazione profusa (come quella che caratterizza gli sport di endurance nei mesi estivi).

Meno carni e salumi: mangiare meno carne rossa e meno salumi per diminuire l’introito calorico totale e la quantità dei grassi saturi. La carne più consigliabile è quella più leggera, ovvero il pollo: ha un buon contenuto proteico.

 

Mangiare poco e spesso: pasti leggeri e tanti spuntini durante il giorno. Via libera a spremute, frullati, frappè a base di frutta fresca e latte. E poi a centrifugati di verdura, yogurt, gelati alla frutta, ghiaccioli. Frullati e spremute devono essere consumati subito per evitare che si ossidino alcune vitamine.

Via libera, quindi, a frutta, verdura e insalate di cereali; semaforo rosso per fritture, brasati, intingoli, grigliate di carne grassa o altri cibi ricchi di grassi.

L’anguria e il melone, oltre a dissetare, hanno ottime proprietà diuretiche; è opportuno reidratare l’organismo dopo aver espulso i liquidi, visto che in estate, per via della sudorazione, si perdono più liquidi. Al posto del gelato, come merenda optate per dei frullati a base di frutta, molto più nutrienti e meno calorici.
Le banane sono un ottimo consiglio in quanto ricche di potassio e sali minerali che, solitamente con il caldo, si tendono a perdere per via dell’espulsione di liquidi. Le insalate, gli yogurt, la frutta e la verdura sono alimenti ideale da consumare per combattere il caldo, oltre che per stare in forma. Per combattere l’afa estiva, si consiglia di consumare più carne bianca, leggera e digeribile, al posto di quella rossa.

Il pesce è un altro ottimo rimedio contro il caldo; è considerato anti-afa, in quanto ricco di potassio e si consiglia di consumarlo almeno tre volte a settimana. Potete prepararlo al cartoccio o alla griglia; optate per quello azzurro, quale sgombro, salmone, acciuga, ricco di Omega 3. La sogliola è perfetta per i bambini, ma anche gli adulti amano molto questo piatto.