Rissa in tribuna tra i genitori, baby calciatori in lacrime

AREZZO – Doveva essere una giornata di sport e di divertimento, ma è finita tra le lacrime dei più piccoli di fronte ad una rissa tra gli spettatori in tribuna, sedata con l’arrivo dei Carabinieri. A raccontare la vicenda è la mamma di un calciatore in erba che ha assistito alla scena, ha visto uscire il proprio figlio con altre decine di bambini dal campo di calcio, piangendo e ha deciso di fare non restare con le mani in mano. E’ partito così un appello alle società sportive che si sta diffondendo su Facebook.

Era una domenica pomeriggio e sul tappeto verde, suddiviso in tre campetti, giocavano sei squadre di bambini classe 2012. A un certo punto, in tribuna è scoppiato un diverbio tra una mamma e un signore che stava assistendo agli incontri. Un battibecco che ben presto è degenerato: dopo che sarebbero stati pronunciati alcuni epiteti pesanti, in difesa della donna sarebbero accorsi altri genitori seduti in tribuna. In pochi minuti sarebbero arrivati alle mani tanto che sono stati chiamati i carabinieri. Intanto in campo i bambini guardavano attoniti e le partite si sono interrotte.
I piccoli calciatori sarebbero stati accompagnati negli spogliatoi e per loro il torneo si sarebbe concluso.