Rissa in pieno centro e minacce con una siringa: i responsabili individuati e denunciati dai Carabinieri

PIETRASANTA – Rissa in pieno centro e minacce con una siringa, i responsabili individuati e denunciati dai Carabinieri.

I fatti sono successi nella nottata del 5 novembre scorso.
Due soggetti di Pietrasanta, già noti alle forze di polizia, hanno trovato le chiavi dello scooter di una ragazza minorenne alla quale hanno poi chiesto dei soldi per riconsegnargliele.
Al rifiuto della giovane di consegnargli i soldi richiesti per riottenere le chiavi del ciclomotore, i due soggetti sono diventati ancora più insistenti e, poco dopo, sono intervenuti alcuni amici della ragazza.
A questo punto, dopo una discussione verbale, ne è nata una rissa e, nella circostanza, uno dei due soggetti già noti alle forze di polizia ha estratto una siringa rivolgendola verso gli altri ragazzi.
In quel momento è poi giunta una pattuglia che ha interrotto la rissa.
Le successive indagini dei Carabinieri di Pietrasanta hanno permesso di identificare tutti i soggetti coinvolti,; in particolare, V.E., classe ’74 e P.A., classe ’75, entrambi già noti alle forze di polizia, sono stati denunciati per i reati di tentata estorsione in concorso e rissa, il secondo anche per il reato di minaccia aggravata avendo rivolto la siringa all’indirizzo degli altri giovani, mentre altri quattro ragazzi, di cui due minorenni, sono stati denunciati per il reato di rissa.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: