Ritorna in Italia dopo l’espulsione: preso a Massa

MASSA CARRARA – La Polizia Stradale di Massa ha arrestato uno straniero di 43 anni, su cui pendeva un decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Milano lo scorso febbraio. L’uomo, di origini serbe, non solo era clandestino, ma faceva il ladro di professione e così era stato costretto a lasciare il nostro paese.

Pochi giorni fa e senza nessuna autorizzazione era tornato in Italia, ma la scorsa notte è stato fermato in A/15, all’altezza di Mulazzo (MS) dalla pattuglia della Sottosezione di Pontremoli, che stava attuando il dispositivo a reticolo, messo a punto per intercettare sia gli automobilisti poco virtuosi che i delinquenti.

Ai poliziotti, che stavano esaminando i suoi documenti, non è sfuggito il suo malcelato nervosismo, ma scoperto che aveva violato il decreto di espulsione è stato semplice capire il perché.

La Polstrada, infatti, lo ha arrestato e messo a disposizione della Procura presso il Tribunale di Massa, che lo giudicherà per direttissima.