Rubano una sfera di marmo in piazza a Pietrasanta ma le telecamere li riprendono

PIETRASANTA- Hanno fatto rotolare una sfera in marmo, prelevata dalle parti del campanile, per tutta piazza Duomo per poi caricarla su un’auto.

Salvo poi, in un moto di pentimento, tornare indietro e ricollocare la stessa sfera, oramai danneggiata, nella propria sede originale.

Protagonisti della vicenda 4 ragazzi e una ragazza, fra i 20 e i 22 anni. Non ci saranno c ripercussioni dal punto di vista penale visto che il preposto del Duomo, don Stefano D’Atri, ha deciso di non sporgere denuncia dopo che gli stessi giovani si sono presentati in chiesa per chiedere scusa e rimediare al danno procurato.

Con una postilla: l’azione di smontaggio del dissuasore in marmo dalla piazzetta antistante il campanile del Duomo di San Martino, di proprietà della Curia e che periodicamente ospita anche opere e installazioni era stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza installate dall’amministrazione comunale.

Telecamere che effettivamente sono state fondamentali per identificare gli autori della bravata notturna andata in scena nei giorni scorsi.

«L’intervento del parroco ha evitato che la vicenda prendesse una piega peggiore. Per i ragazzi è arrivata anche la tirata di orecchie da parte dei genitori – fanno sapere dal palazzo – ringrazio la Polizia Municipale per la sensibilità e la disponibilità a lasciarmi gestire questa vicenda. La presenza delle telecamere, nel centro cittadino, ha migliorato molto la situazione. E questa è la prova che funzionano. La tecnologia, quando ben usata, è utile. Ho parlato con i ragazzi. Erano veramente molto dispiaciuti per questa bravata. Si sono presentati con i genitori – racconta D’Atri – sono sicuro che non faranno più stupidaggini come questa».