Rubata durante l’occupazione tedesca e ritrovata dai Carabinieri, l’opera restituita alla Diocesi di Lucca

0

LUCCA – I carabinieri del Nucleo Tutela patrimonio culturale hanno recuperato una scultura opera del maestro del Rinascimento toscano Matteo Civitali, realizzata nel 1470 e sottratta alla città di Lucca dalle truppe di occupazione tedesche, nella notte del 7 febbraio 1944, dalla chiesa di Santa Maria della Rosa. Dopo 73 anni il Busto di Cristo del Civitali è tornato a Lucca. A restituirlo alla città, e in particolare alla Curia, sono stati i carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale che l’hanno individuata e recuperata lo scorso novembre nell’ambito di una indagine più vasta mirata al recupero di opere rubate. Il busto era in possesso dell’erede di un collezionista, residente in provincia di Lucca, risultato estraneo all’illecito. L’indagine, coordinata dalla Procura di Lucca, è stata diretta dal tenente colonnello Valerio Marra e dal maggiore Lanfranco Disibio, ed era partita da accertamenti su un antiquario. L’inchiesta è tutt’altro che conclusa: si punta, ha spiegato il procuratore capo Suchan, a ricostruire la ‘storia’ dell’opera dal momento del suo furto fino al ritrovamento. Tra le ipotesi quella che sia stata trafugata dai nazisti, portata all’estero e poi venduta sul mercato dei collezionisti. Unica cosa certa nel 1981 si trovasse a Firenze. “Un risultato, quello di oggi, – ha spiegato il procuratore Suchan – che è frutto della perseveranza degli investigatori che tassello per tassello hanno cercato di ricostruire i vari passaggi di mano dell’opera. Un lavoro ancora non concluso e che necessiterà ulteriori approfondimenti. Secondo fonti storiche attendibili venne trafugata dalle truffe tedesche che potrebbero averla portata all’estero”. “Esprimere gratitudine oggi è dire poco – ha commentato il vescovo Castellani: “questo era un dono dato alla città che era andato perduto e che è stato ritrovato. Per questo esprime il grazie a nome di tutta Lucca e accogliamo questo ritrovamento come un nuovo dono”.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: