I privè di scambisti? Un consesso……di sesso!

0

( di Patrizia Mascari ) – Un consesso……di sesso! Di riunione si tratta, anche se con partecipanti non necessariamente VIP, ma la cosa suona bene e rappresenta con elegante metafora i club privé di ‘scambisti & C .’!
Esercizio intellettuale del tutto inutile quello di cercare una categoria unificante di quanti optano per sperimentare scambio di coppia o sesso orgiastico. Si può presumere che si tratti di coppie quanto meno aperte o con dichiarata libertà sessuale, desiderose di novità, alla ricerca del brivido della trasgressione; taluni spinti da curiosità, altri dalla monotonia sessuale della ‘coppia d’annata’, magari alla ricerca di stimoli forti per risvegliare sopiti bollenti spiriti.
Indubbio il fascino della trasgressione, specie se accompagnata dall’idea di poter accedere ai privé a 5 stelle, ai quali senza invito non si accede, spesso locati in lussuose ed antiche dimore. I più sofisticati a tema, con presenza di seducenti vestali, indemoniate baccanti, inquietanti ed attraenti uomini ‘mantellati’ e magari con tocco esoterico, il tutto ovviamente improntato a massima riservatezza.
In questi diciamo ‘incontri ravvicinati di coppie’ vige la libertà di rapporti con persone del proprio sesso, puro voyeurismo/esibizionismo, spesso nell’anonimato (maschere al volto) sperimentabili in dark room, vasche idromassaggio infrattate, vani segreti. Di rigore condotte educate, rispetto del prossimo, nessuna costrizione, norme per la tutela della salute dei partecipanti, solitamente vietato l’uso di tabacco o alcool.
Vista in modo asettico, alieni da dettami morali e religiosi, come pure dall’etica personale che, spesso il freno inibitorio alla messa in atto di condotte sessuali lascive, infedeli e lussuriose, potremmo provare ad intravedere con un po’ più di sforzo per i pudichi, un training erotico ‘PER POCHI CERTO NON PER TUTTI’!
Un po’ più avvilente se si immagina il tutto a bordo di una utilitaria nella penombra di uno squallido parcheggio nei pressi di una autostrada o in un motel di periferia sperduta e depressa. Non infrequente questa modalità di scambio dei partner.
Siamo in un paese libero, almeno così si dice, pertanto se consumata fra adulti consenzienti la cosa può tutt’al più destare riprovazione o indignazione, certo non condanna, posto che non si configuri come atto osceno in luogo pubblico!
Infine un monito: per la coppia che decide di sperimentarsi in novità fortemente trasgressive è assolutamente necessario mettere in conto che talvolta possono insorgere conseguenze di non facile gestione. Nonostante vi sia a monte il consenso ragionato di entrambi i partner, resta l’imprevedibilità di reazioni emotive post-hoc. Il pericolo maggiore è rappresentato da reazioni di gelosia fuori controllo che potrebbero scatenare condotte di violenza in uno o entrambe i partner della coppia.
RubriSex la rubrica di sessuologia è tenuta da:
Patrizia Mascari, Psicologa, Consulente di coppia è Professore a.c. UNIFI, Autrice di numerose pubblicazioni, tra cui “L’immaginario, Fantasie e Sessualità’ ed. Franco Angeli. Per ulteriori informazioni la dottoressa è contattabile all’indirizzo mail: pamasca@tin.it.
Luca Lunardini Medico-Chirurgo, Specialista Urologo con incarico di Alta Specializzazione in Andrologia, dirigente medico presso la Unità Operativa di Urologia della A.S.L. 12 Versilia. E’ contattabile, per qualsivoglia approfondimento, via email al seguente indirizzo: luca.lunardini1@tin.it

No comments

*