In arrivo il viagra rosa, innamorata a tutte le ore: la nuova frontiera della coppia

0

(di Luca Lunardini) Nelle ultime ore una notizia è rimbalzata sui media nazionali e internazionali: il comitato consultivo della Food and Drug Administration (severissima agenzia americana per il controllo dei farmaci) ha approvato l’utilizzo nelle donne del FLIBANSERIN, medicinale che potrebbe così diventare il primo FARMACO PER CURARE LA MANCANZA DI DESIDERIO SESSUALE NELLE DONNE.

Con 18 voti a favore e 6 contrari (sarebbe interessante sapere il perché di questi no e la composizione maschile\femminile, del comitato…!) gli esperti hanno raccomandato l’ok al medicinale per le donne afflitte da mancanza di desiderio non attribuibile a cause come patologie specifiche (ginecologiche o ormonali) o problemi sentimentali.

Insomma quella parte del mondo femminile che avrebbe perso interesse per la vita sessuale, avrà oggi a disposizione, come i maschietti, la sua pillola magica.

Scontato soprannominare il flibanserin VIAGRA ROSA anche se in realtà non si tratta di un farmaco che (come nel maschietto) aumentando il flusso di sangue nei genitali e prepara al rapporto sessuale, ma un principio attivo che promette di curare l’inappetenza sessuale delle donne.

Il Flibanserin era stato pensato come antidepressivo. In quest’ ambito si era rivelato scarsamente efficace, mentre al contrario si è mostrato valido nel trattamento del DISORDINE DA DESIDERIO SESSUALE IPOATTIVO, ovvero la scarsa propensione per i rapporti sessuali presente in alcune donne. Un problema che secondo alcuni studi riguarderebbe ben UNA DONNA SU CINQUE! Insomma Il calo del desiderio finisce per essere nelle donne il disturbo sessuale più comune, così com’è la disfunzione erettile per gli uomini.

Capita che una donna, apparentemente senza motivo, accusi un calo della libido, questa inappetenza sessuale può essere campanello d’allarme di mancanza di alcune sostanze, come la serotonina. Con l’approvazione del Flibanserin da parte della FDA americana e dell’Europa, il problema potrebbe essere estirpato sul nascere.

Al contrario del viagra, la pillola rosa non aumenta il flusso del sangue (una semplice funzione biologica).  Il FLIBANSERIN CAMBIA LA CHIMICA DEL CERVELLO, AGENDO SULLA SEROTONINA (la molecola del piacere) e altre sostanze chimiche!

La dose consigliata si aggirerà sui cento milligrammi al giorno (consigliata l’assunzione serale). A differenza del viagra blu non si prende prima del rapporto sessuale. LA TERAPIA DURA SETTIMANE AGENDO DIRETTAMENTE SULLE ZONE DEL CERVELLO FEMMINILE ASSOCIATE AL PIACERE E ALLE EMOZIONI.

Non è, tuttavia, scevro di effetti collaterali (possibile insorgenza di vertigini, nausea, ansia e insonnia) e dovrà essere prescritto sotto controllo Medico.

Insomma una vera rivoluzione dal momento che oggi l’unico trattamento attualmente disponibile per le donne era la terapia ormonale. Lo sforzo per far scattare la libido attraverso la chimica del cervello è l’ultimo tentativo del settore farmaceutico per affrontare i problemi sessuali delle donne.

Dal lancio del Viagra di Pfizer nel 1998, decine di terapie sono state studiate per la cosiddetta disfunzione sessuale femminile, un termine ombrello per vari problemi con la libido, l’eccitazione e l’orgasmo. Ma i problemi con il desiderio sessuale delle donne si sono rivelati resistenti ai farmaci che agiscono sul flusso sanguigno, ormoni e altre funzioni biologiche semplici.

Oggi sembra esser arrivata una vera e propria rivoluzione chimica. Una rivoluzione che ha incassato il plauso di organizzazioni femminili, che la giudicano un passo in avanti verso l’uguaglianza fra i sessi, dal momento che le donne finora non avevano l’equivalente del Viagra per la disfunzione erettile maschile.

Certo, c’è il rischio di banalizzare la cosa e farci film mentali del tipo: …un bicchiere d’acqua, la pillola giù in gola, pochi minuti e un desiderio senza controllo travolge la signora che afferra il suo uomo (…sbalordito!) lo butta sul letto e si getta su di lui, mentre il poveretto, impressionato, si chiede: ma cosa cavolo è successo?!

Una immagine da commedia sexy degli anni 70’ che rischia di far fraintendere quello che è, al contrario, un messaggio di benessere per la coppia in una sua ritrovata appassionante e serena sessualità!?

 

L’AFORISMA DEL GORNO: “…Il sesso è come l’aria. Non è importante a meno che non venga a mancare…” John Callahan

RubriSex la rubrica di sessuologia è tenuta da:

Patrizia Mascari, Psicologa, Consulente di coppia è Professore a.c. UNIFI, Autrice di numerose pubblicazioni, tra cui “L’immaginario, Fantasie e Sessualità’ ed. Franco Angeli. Per ulteriori informazioni la dottoressa è contattabile all’indirizzo mail: pamasca@tin.it.

LUCA LUNARDINI MEDICO-CHIRURGO, SPECIALISTA UROLOGO CON INCARICO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE IN ANDROLOGIA, DIRIGENTE MEDICO PRESSO LA UNITÀ OPERATIVA DI UROLOGIA DELLA A.S.L. 12 VERSILIA. E’ CONTATTABILE, PER QUALSIVOGLIA APPROFONDIMENTO, VIA EMAIL AL SEGUENTE INDIRIZZO: luca.lunardini1@tin.it

 

No comments

*