Lo sperma, così importante per la specie umana, cos’è e di cosa è fatto? La parola all’urologo

0

( di Luca Lunardini ) – Nelle puntate precedenti abbiamo capito cosa sono anatomicamente i genitali maschili, sia interni che esterni, abbiamo capito come funzionano, abbiamo compreso che il loro fine ultimo è produrre il liquido spermatico e come siano costruiti per emetterlo nella vagina al fine di ottenere, se possibile, una fecondazione e così garantire la riproduzione della specie (sembra un po’ prosaico quando si discute di amore e sesso ma in fondo, biologicamente parlando, si tratta proprio di questo…).

Ma ora sorge un dubbio: questo sperma, così importante per tutta la specie umana, cos’è e di cosa è fatto?

Lo sperma o liquido spermatico è un liquido organico di consistenza liquido-albuminosa con una viscosità che lo rende scivoloso e simile all’albume dell’uovo. Generalmente è di colore bianco oppure bianco-perlato, con aspetto opalescente o lattescente (se lo vedete rosso correte dall’andrologo o dall’urologo…).

È composto da una parte solida e una parte liquida. La parte solida, cellulare, è rappresentata dagli spermatozo ed è prodotta dai testicoli, mentre la restante parte, liquida, è prodotta dalla prostata e dalle vescicole seminali, nonché dalle ghiandole periuretrali, tutte strutture già descritte in puntate precedenti.

Spermatozoi e altre sostanze si incontrano solo pochi istanti prima di essere eiaculati. Gli spermatozoi costituiscono solamente il 5% del liquido semina, il restante 95% è costituito dal plasma seminale liquido.

Un uomo adulto, a ogni eiaculazione, emette circa DAI 1,5 ML AGLI 8 ML di sperma, quantità che dipende dall’intervallo di tempo che passa tra un’eiaculazione e l’altra, dalla produzione di testosterone e da fattori individuali. In genere, più è lungo l’intervallo, più sperma viene prodotto, con una quantità massima cumulabile, generalmente dopo 3-5 giorni di astinenza.

Variabile è anche il numero degli spermatozoi  per millilitro di eiaculato, legato soprattutto allo stato di salute del soggetto. Sono, comunque, sempre una vera e propria valanga: da 20 a 200 milioni per millilitro.

Contiene molte sostanze nutritive, costituite soprattutto da zuccheri (in particolare fruttosio) e da molte proteine nobili; sono presenti inoltre discrete dosi di selenio, zinco, magnesio, fosforo, potassio e acido ascorbico. Tutte queste sostanze rappresentano per gli spermatozoi sia una protezione sia un nutrimento, durante il loro lungo, lunghissimo (in proporzione alle loro dimensioni) viaggio attraverso il tratto riproduttivo femminile. L’ambiente vaginale è infatti ostileper le cellule dello sperma, poiché è un ambiente molto acido (per via della microflora ivi esistente che produce acido lattico), viscoso e ricco di cellule immunitarie. I tanti componenti presenti nel seme, favorevoli agli spermatozoi, cercano di contrastare questo ambiente ostile affinché gli stessi possano sopravvivere per il tempo necessario al raggiungimento dell’ovulo da fecondare.

La viscosità del liquido seminale cambia rapidamente dopo l’emissione; inizialmente molto denso e cremoso, tende a fluidificarsi in tempi variabili da pochi minuti a mezz’ora. Il caratteristico intenso odoreè dovuto all’ossidazione della spermina nella sua base volatile.

ALCUNE CURIOSITA’ SULLO SPERMA

Lo sperma SOPRAVVIVE NELLA VAGINA DALLE 3 ALLE 24 ORE.
Secondo la MEDICINA CINESE, l’energia si accumulerebbe dentro agli organi sessuali e verrebbe sprigionata al momento dell’eiaculazione, nello sperma dunque vi sarebbe il centro dell’essenza o spirito (jing), che lì viene sviluppato e accumulato.
In alcune culture della NUOVA GUINEA, lo sperma è simbolo di mascolinità e virilità, e molti giovani uomini devono berlo durante particolari riti, per diventare più maturi e forti.
Sembra che un’alimentazione a base di frutta e verdura possa renderne il SAPORE meno amaro. Al contrario caffè, tabacco e carni rosse lo renderebbero più di cattivo gusto.
L’eiaculazione frequente, secondo recenti studi, diminuisce le probabilità per gli uomini di sviluppare un CANCRO ALLA PROSTATA.

Esistono un LIQUIDO EMESSO PRIMA DELL’EIACULAZIONE, DETTO SECRETIO EX LIBIDINE ed una sindrome rara ma davvero “noiosa” che è l’ALLERGIA ALLO SPERMA! Ma di queste due particolarità parleremo nei nostri prossimi appuntamenti… restate con un po’ di curiosità…

RubriSex la rubrica di sessuologia è tenuta da:

PATRIZIA MASCARI, Psicologa, Consulente di coppia è Professore a.c. UNIFI, Autrice di numerose pubblicazioni, tra cui “L’immaginario, Fantasie e Sessualità’ ed. Franco Angeli.  Per ulteriori informazioni la dottoressa è contattabile all’indirizzo mail: pamasca@tin.it.

LUCA LUNARDINI Medico-Chirurgo, Specialista Urologo con incarico di Alta Specializzazione in Andrologia, dirigente medico presso la Unità Operativa di Urologia della A.S.L. 12 Versilia. E’ contattabile, per qualsivoglia approfondimento, via email al seguente indirizzo: luca.lunardini1@tin.it

No comments

*