Sessuologia… questa sconosciuta

0

Tutti ne parlano, o tutt’al più ne… sussurrano. Che sia sotto l’ombrellone, nel caldo degli uffici, o al tavolino di un ristorante, l’argomento sesso, o meglio il sesso dei cosiddetti esperti, ovvero la “sessuologia”, va spopolando.

Complice la rivoluzione sessuale, l’avvento del Viagra e, non ultimo, Internet è sempre più frequente sentir dotte (o presunte tali) discussioni su sesso, coppia, genitali, prostata e chi più ne ha più ne metta…

Ma in questa sarabanda di chiacchiere e nozioni, più o meno scientifiche, buttate lì, quasi a caso, la confusione tende a regnar sovrana, generando, talvolta, preoccupazioni o speranze infondate, imprecisioni o comunque approssimazioni, e, soprattutto, tante, ma davvero tante leggende metropolitane…

Senza pretendere di dare ogni risposta proviamo allora a fornire al lettore una bussola per orientarsi in quell’ importante ma variegato mondo che è la sessuologia.

E cominciamo allora dall’ABC… magari non sarà l’argomento più entusiasmante (ve ne sono di ben più “stuzzicanti” in arrivo) ma intanto, visto che è la prima volta che ci incontriamo, cominciamo a dirci:

…COSA E’ CHI…:

SESSUOLOGIA: è la disciplina che studia gli aspetti psicologici, medici e socioculturali della sessualità. Il sessuologo può essere un medico ma anche, e qui sta una differenza importante dalle altre branche, uno psicologo o uno psicoterapeuta. Ovviamente a seconda del percorso formativo di provenienza mantiene alcune prerogative professionali: il medico-sessuologo, ad esempio, può prescrivere farmaci, mentre lo psicologo-sessuologo sarà in grado di operare in tutti gli ambiti di intervento propri dello psicologo.

PSICOLOGIA:  La psicologia è la scienza che studia i processi  mentali, nelle loro componenti consce e inconsce e dimensioni (affettiva, cognitiva, comportamentale), avvalendosi di metodiche scientifiche. Si studia il comportamento e la psiche umana a diversi livelli: individuale/soggettivo o intrapsichico, psico-sociale ovvero il rapporto  individuo/gruppo, nei diversi contesti ambientali. Quattro sono i modelli fondamentali attraverso cui si studia e spiega il funzionamento psicologico: Psico-dinamico, Cognitivo-comportamentale, Umanistico-esistenziale infine Neurobiologico o Evoluzionista.

La psicologia si differenzia dalla PSICHIATRIA: quest’ultima è una disciplina medica, focalizzata sull’intervento, spesso farmacologico, in merito ai disturbi psicopatologici, in comune però con la psicologia clinica e gli interventi psicoterapeutici che spesso fanno riferimento ai medesimi manuali psico-diagnostici nella descrizione di disturbi e disfunzioni sessuali, e non.

La psicologia si differenzia dalla PSICHIATRIA: quest’ultima è una disciplina medica, focalizzata sull’intervento, spesso farmacologico, in merito ai disturbi psicopatologici, in comune però con la psicologia clinica e gli interventi psicoterapeutici.

ANDROLOGIA: termine derivante dal greco antico andros (uomo) e logia (discorso).  E’ il ramo della medicina che si occupa delle malattie dell’apparato riproduttivo maschile inteso in senso esteso: ormonale, genitale esterno (pene e testicoli), sessuale (erezione ma non solo) e riproduttivo (la fertilità).

UROLOGIA: il nome derivato dal prefisso uro- e dal suffisso -logia. E’ una branca specialistica medica e chirurgica che si occupa delle patologie a carico dell’apparato urinario: reni, ureteri, vescica, uretra, prostata e genitali esterni (pene e testicoli) .  Rispetto alla andrologia è una branca chirurgica. Per capirsi l’urologo “opera” quello che l’andrologo cerca di curare con le medicine (naturalmente anche l’urologo usa i farmaci!). Facciamo un esempio: se un paziente ha problemi di fertilità l’andrologo ne esaminerà lo spermiogramma e darà i possibili medicinali, ma se alla base di della infertilità vi è un varicocele che deve essere operato sarà l’intervento sarà eseguito da un urologo.

URO-ANDROLOGO. In genere si tratta un Urologo (Come uno dei due scriventi della rubrica: il dr. Luca Lunardini) che si dedica con particolare attenzione alla andrologia, acquisendo le competenze dell’andrologo ma potendo anche intervenire chirurgicamente, se è il caso. Per riprendere l’esempio sopradetto, se l’uro-andrologo vede uno spermiogramma alterato oltre che a dare le cure può proporre e fare lui stesso anche l’eventuale intervento per varicocele.

VENEREOLOGIA: è un filone della medicina che si occupa della prevenzione e della cura delle malattie sessualmente trasmissibili. Il medico che se ne occupa è in genere un dermatologo. Anche se, ovviamente, urologo e ginecologo sono competenti per le malattie infettive dei rispettivi apparati anatomici di studio.

GINECOLOGIA: decisamente la più nota al grande pubblico e pertanto più chiara nelle sue competenze, è la Branca della medicina che studia le malattie dell’apparato genitale femminile, comprende la OSTETRICIA che si occupa della gravidanza, del parto e del puerperio

ENDOCRINOLOGIA: è quella parte della medicina che studia le patologie delle ghiandole a secrezione interna, ossia quelle il cui prodotto viene direttamente immesso nel sangue. Tali prodotti prendono il nome di ormoni. E Testicoli e Ovaie, “anche” ormoni producono…

Le cose ora vi sono ora un po’ più chiare? Rischiate meno di… sbagliare ambulatorio?

Forse un pochino.

Comunque, se avete un po’ di pazienza, la settimana prossima vi aspetta un formidabile ripassino\approfondimento sui misteri della sessuologia.

La  dottoressa Patrizia Mascari è Psicologa Pedagogista, Prof a.c. presso l’Università degli Studi di Firenze ed esercita in Viareggio.

Il dottor Luca Lunardini è Medico-Chirurgo, Specialista Urologo con incarico di Alta Specializzazione in Andrologia, è dirigente medico presso la Unità Operativa di Urologia della A.S.L. 12 Versilia. E’ contattabile, per qualsivoglia approfondimento, via email al seguente indirizzo: luca.lunardini1@tin.it

No comments

*