Un inizio al… bacio!

0

Patrizia Mascari – Melodrammatico alla ‘Via col vento’, tragicamente illecito come quello di Ginevra e Lancillotto, felliniano nella leggendaria Fontana di Trevi, inaspettato e prorompente fra Madonna e Britney Spears durante un concerto, provocatorio come quello fra Arenas e Bardem a Venezia, struggente in  ‘Titanic’ fra Di Caprio e la Winslet….Consumato nei modi più diversi: rubato, impetuoso, scandaloso, prepotente, conturbante, travolgente e…chi più ne ha più ne metta!

E’ del bacio alla francese, detto anche ‘baiser florentin’, che stiamo parlando quello in cui vi è contatto fra le lingue dei partecipanti e che …….solo noi umani possiamo scambiarci!!!! Siamo gli unici mammiferi a possedere una mucosa completamente estroflessa: le labbra una parte del corpo dalla sensibilità straordinaria decisamente protagonista, assieme alla lingua, nei comportamenti sessuali.

Si dice che il primo bacio non si scorda mai, che ha il potere di stroncare una storia sul nascere se malriuscito, o al contrario, di far innamorare perdutamente! Ricordate Julia Roberts, ‘professionista del piacere’, in Pretty Woman? Non a caso nei ‘servizi offerti ai clienti prevedeva ‘tutto tranne il bacio’…. Ma quali segreti custodisce questo gesto  apparentemente semplice e disimpegnato? Anzi tutto svolge funzioni importanti legate alla storia della nostra specie, fra cui una delle meno poetiche è quella di esplorare il sistema immunitario del potenziale partner attraverso ‘l’analisi della saliva’ (per evitare consanguinei). Forse poco romantico ma scoprire se siamo compatibili con l’altro aiuta a scegliere il partner giusto, almeno geneticamente parlando…

Durante un bacio passionale, di solito ad occhi chiusi e con la testa reclinata sulla destra (anche nei mancini), c’è l’abbandono ad una serie di sensazioni guidate dall’odore, sapore e calore sprigionati dal contatto carnale che può far sperimentare una piccola perdita di controllo. E’ del tutto normale non c’è da preoccuparsi, i feromoni sono in azione! Le sensazioni psicologiche di eccitazione e piacere sono indotte dal rilascio di sostanze chimiche scaturite dal fondersi delle mucose labiali, dal contatto con la lingua, organo ricchissimo di terminazioni nervose, che arrivano dritte a certe zone del cervello.

Il maschio rilascia testosterone, ormone del desiderio in entrambe i sessi che alimenta la tensione erotica, e quindi la disponibilità al coito. La femmina attraverso la saliva rilascia endorfine, sostanze calmanti, capaci di sedare l’ansia e indurre uno stato di benessere. Quindi ricordate che ‘assaggiarsi col partner’ nei preliminari sessuali è un buon afrodisiaco che favorisce l’appetito sessuale ma anche l’abbandono ed uno stato di benessere…..si spera non ‘definitivo’ come quello ricevuto da Desdemona dal proprio amato nell’Otello shakespeariano! ‘Ancora un bacio, e sia l’ultimo bacio. Mai dolcezza fu così fatale.’ W. Shakespeare (Otello atto 5° scena II)

Curiosità. Se non vi fidate della compatibilità presunta attraverso il bacio potete sempre verificarla rivolgendovi  ad una originale agenzia che effettua  ‘un servizio di ricerca dell’anima gemella on-line‘. Tutto ciò basato sull’analisi  della compatibilità ‘chimica e dell’armonia olfattiva’ fra voi ed il partner, semplicemente inviando due bastoncini di cotone  imbevuti delle vostre salive, potrete così  confrontare la diversità genetica a garanzia di un incontro fra sistemi immunitari differenti e quindi biologicamente perfetto!

RubriSex la rubrica di sessuologia è tenuta da:
Patrizia Mascari, Psicologa, Consulente di coppia è Professore a.c. UNIFI, Autrice di numerose pubblicazioni, tra cui “L’immaginario, Fantasie e Sessualità’ ed. Franco Angeli.  Per ulteriori informazioni  la dottoressa è contattabile all’indirizzo mail: pamasca@tin.it.

Luca Lunardini è Medico-Chirurgo, Specialista Urologo con incarico di Alta Operativa di Urologia della A.S.L. 12 Versilia. E’ contattabile, per qualsivoglia approfondimento, via email al seguente indirizzo: luca.lunardini1@tin.it

No comments

*