“Antò, fa caldo”… nella “partita del sesso” inverno batte estate 4 a 3

0

VIAREGGIO – ( di Luca Lunardini ) – Estate contro inverno, la partita del sesso. Chi vince? D’estate, si fa meglio o peggio?

 

Caldo, sole, vacanze, esplosione di sensualità e libido o fuga dal sesso per il troppo caldo? E’ più afrodisiaco il sole, i bikini, il relax dell’estate o il vedo\non-vedo e la ricerca del caldo corpo altrui nell’inverno?

Vediamo la “squadra” dell’ESTATE:

  1. Diciamoci subito che la scienza ci dice come uno dei più potenti ed efficaci (e, con l’aria che tira… economici…!) afrodisiaci verrebbe proprio dai raggi del sole! Sole che sarebbe in grado di influire in modo positivo sulla produzione di testosterone e quindi sul desiderio sessuale. Tutto parte dalla Vitamina D: una recente ricerca ha infatti messo in evidenza come la produzione di testosterone nell’uomo sia direttamene collegata alla presenza di vitamina D nel corpo. Più alti sono i livelli di questa sostanza (che si trova anche in alcuni alimenti tipici della dieta mediterranea come pesce ed uova), maggiore è la quantità di testosterone prodotto. La produzione di vitamina D è a sua volta stimolata dall’esposizione ai raggi del sole e viene prodotta per circa il 90% proprio nella cute. Ma il testosterone è l’ormone maschile per eccellenza da cui dipendono lo sviluppo dei caratteri sessuali nell’uomo, la regolazione della vita sessuale stessa (anche per la donna!) essendo libido ed erezione influenzati da questo ormone), oltre che la fertilità.
  2. Ma non è finita qui: l’esposizione al sole aumenta la produzione di serotonina una sostanza attraverso cui le cellule nervose comunicano tra loro, e che mediatrice del senso del piacere e la cui riduzione, non a caso, si correla direttamente alla comparsa dei classici sintomi di depressione.
  3. A questi stimoli biologici come non aggiungere un contesto di relax, di stimoli visivi di corpi scoperti ed abbronzati, di maggiori occasioni di uscite e di conoscenze. Un mix di situazioni che sostengono certamente un più facile accesso al sesso.

Quindi l’estate “vince” l’inverno 3 a “0”? Non necessariamente perché altre Ricerche giurano che l’inverno sia possa essere una vera bomba in grado di far azionare il detonatore della passione.

Ecco i componenti della SQUADRA INVERNO:

1-      MAGGIORE ATTRAZIONE FISICA. Gli uomini sono più attratti dalle donne d’inverno che d’estate. Lo hanno scoperto ricercatori dell’Università di Breslavia: la maggior parte dei maschietti troverebbe la donna più desiderabile in inverno, poiché pare che durante il periodo estivo, le donne siano troppo scoperte e ciò fa scemare la fantasia maschile.

2-      MAGGIORE FERTILITA’. Informazione utile per chi voglia avere un bambino, in inverno aumentano sia la quantità che la concentrazione degli spermatozoi: secondo quanto dichiarato dall’American Journal of Obstetrics and Gynecology, “gli spermatozoi d’inverno non sono solo di più, sono anche più in salute. Si muovono meglio e hanno una struttura più resistente e sana”.

3-      COMBATTE LA DEPRESSIONE. Il cosiddetto ‘winter blues’, cioè la malinconia che l’inverno porta con sé a causa della poca luce, del tempo uggioso e dello stress si allevia notevolmente facendo l’amore, secondo quanto hanno notato gli studiosi del National Institute of Health. E, cosa sorprendente, uno studio della McGill University che ha rilevato che ad avere bisogno di più coccole e abbracci siano più i maschietti che non le femminucce.

4-      MAGGIORE PREDISPOSIZIONE AI LEGAMI DURATURI. Poiché ci sono più cene con gli amici e si va più spesso in palestra, aumentano le possibilità di trovare la persona giusta: secondo la Florida State University, infatti, in questo momento dell’anno il cervello è più predisposto a legami duraturi.

Allora Inverno batte 4 a 3 l’Estate? Bah! Questo è il “pronostico” che sembrerebbe dirci la scienza. Ma come ogni partita in realtà a giocarsela in campo saranno solo le squadre, cioè i giocatori. In una partita a 2 (o 3…?) “sotto le lenzuola” in cui l’unico ma bellissimo premio sarà il piacere reciproco.

BUONA ESTATE A TUTTE E TUTTI!

 Il DR. Luca Lunardini è Medico-Chirurgo, Specialista Urologo con incarico di Alta Specializzazione in Andrologia, è dirigente medico presso la Unità Operativa di Urologia della A.S.L. 12 Versilia.

Membro della società italiana degli Urologi Ospedalieri e della Società Italiana di Andrologia, ha fatto parte della Commissione Oncologica Nazionale del Ministero della Salute ed è stato Presidente della Sezione Provinciale di Lucca della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

Il Dr. Lunardini è contattabile per qualsivoglia approfondimento via email al seguente indirizzo: luca.lunardini1@tin.it

No comments

*