La qualità dell’aria nell’ambito ospedaliero

0

LIDO DI CAMAIORE – Si è svolto, presso l’auditorium dell’Ospedale Versilia, alla presenza di tecnici USL e di numerosi professionisti di ditte esterne, un incontro di aggiornamento tecnico sulle soluzioni sostenibili per la qualità dell‘aria in ambito ospedaliero. Partendo dalla presentazione della teoria della filtrazione e delle normative di riferimento, il corso ha illustrato e dimostrato come attraverso una corretta scelta di filtrazione dell’aria sia possibile ottenere una buona qualità dell’aria indoor ed una ottimizzazione dei costi energetici, e di come sia possibile misurare i parametri di questi due aspetti, entrambi di fondamentale importanza in ambito ospedaliero.

L’importanza dell’incontro è dimostrata da alcuni dati che riguardano ognuno di noi.

– Inaliamo più di 25 milioni di particelle ad ogni respiro;
– respiriamo circa 15 kg di aria al giorno, mentre consumiamo circa 1 kg di cibo al giorno, 2,5 kg di liquidi al giorno;
– l’ambiente indoor, quindi anche case, scuole, uffici ospedali ecc. possono essere 50 volte più inquinato di quello esterno;
– passiamo circa il 90% della nostra vita in ambienti indoor;
– il PM1 trasporta elementi chimici mutageni all’interno degli edifici;
– fino a 5,5 milioni di vite possono essere salvate ogni anno migliorando la qualità dell’aria;
– l’inquinamento dell’aria è la quarta maggiore minaccia per la salute umana;
– gli studenti ed i pazienti di ambienti sanitari ospedalieri, traggono beneficio da una qualità dell’aria migliore;
– una migliore qualità dell’aria riduce le assenze per malattia;
– particelle metalliche ultrafini sono state trovate nel cervello;
– particelle di polvere sottile inferiore a 1 micron possono arrivare fino agli alveoli polmonari;
– particelle di polvere sottile inferiore a 0,1 micron possono arrivare attraverso il sangue fino a tutti gli organi del corpo umano provocando malattie e tumori;
– una corretta certificazione e validazione ISO delle sale operatorie e dei locali speciali aiuta a diminuire il consumo di farmaci ed in particolare degli antibiotici;
– le ISO 16890 sono il nuovo standard mondiale globale per la corretta filtrazione dell’aria.

No comments

*