Salvarono la vita a un uomo, riconoscimenti per i poliziotti Russo e De Francesco

LUCCA – Questa la motivazione con cui l’Amministrazione Provinciale di Lucca ha espresso il suo sentito ringraziamento ai due agenti della Polizia di Stato, Alessandro Russo e Claudio De Francesco, rispettivamente Assistente Capo e Sovrintendente Capo della Polizia di Stato, in servizio presso il Commissariato di pubblica sicurezza di Viareggio che, nel 2012, salvarono la vita di un uomo di 55 anni che aveva deciso di togliersi la vita.

L’episodio risale 24 settembre 2012 quando i due agenti di Polizia, insieme ad alcuni colleghi della Polizia municipale di Massarosa, riuscirono a dissuadere un uomo che stava per compiere il gesto estremo di gettarsi dal cavalcavia di Bozzano, sull’autostrada Bretella nei pressi di Massarosa.

La cerimonia si è tenuta a Palazzo Ducale nel corso della seduta odierna del Consiglio provinciale. Erano presenti il Vicario del Prefetto, Samuele De Lucia, la Dirigente del Commissariato di Viareggio, Rosaria Gallucci, il Presidente del Consiglio comunale di Massarosa, Adolfo Del Soldato.

La scelta di inserire la cerimonia nella seduta del Consiglio è stata voluta dal Presidente Andrea Palestini per rendere il momento ancora più istituzionale e solenne e, al tempo stesso, per testimoniare la partecipazione di tutta l’assemblea consiliare e dell’intera Amministrazione provinciale simbolicamente unita per ringraziare i due agenti per il gesto compiuto nel quale hanno dimostrato grande coraggio e senso del dovere insieme ad una professionalità ed una freddezza ammirevoli.

“Con questa cerimonia, piccola ma dall’alto valore simbolico, rivolgo il più sentito ringraziamento mio, del Consiglio che presiedo e dell’Amministrazione provinciale tutta – ha concluso Palestini – ad Alessandro Russo e Claudio De Francesco per l’alto senso del dovere dimostrato, per il coraggio e la professionalità di cui hanno dato prova nello svolgimento del proprio lavoro. Un grazie a loro che contribuiscono ogni giorno a rendere il mondo in cui viviamo un po’ più sicuro”.

All’assistente Capo Alessandro Russo e al Sovrintendente Capo Claudio De Francesco, sono stati consegnati una pergamena con la motivazione del riconoscimento e un volume fotografico del territorio provinciale.

Lascia un commento