Sanità, presidio dei comitati all’ospedale “Versilia”

0

LIDO DI CAMAIORE – ( di Valentina Mozzoni ) – Si è tenuto stamattina, davanti all’ingresso principale dell’Ospedale Unico Versilia, un presidio informativo promosso dal “Comitato Sanità Versilia Storica” e dal “Comitato Contro lo Smantellamento dell’ Ospedale Unico Versilia”.  In Piazza Carducci a Seravezza, era stato addirittura messo a disposizione dei cittadini un pullman gratuito, con lo scopo di facilitare il raggiungimento del luogo della manifestazione. Per questo, il Comitato, ringrazia di vero cuore un Seravezzino d.o.c. con alle spalle diverse battaglie combattute, in prima linea, per la Sanità, oggi libero professionista in pensione, il Geom. Vittorio Tarabella che si è fatto carico delle spese.

L’adesione al presidio è stata molto alta, indice del fatto che questa Sanità è alla stregua di un malato terminale: reparti in chiusura, presidi ospedalieri, anche per interventi importanti, che devono essere acquistati dai pazienti prima del giorno dell’intervento, visite con il Servizio Sanitario Nazionale in località talvolta lontane chilometri e chilometri dal luogo di residenza del paziente che ne ha bisogno o, peggio ancora, raggiungibili con il traghetto, liste di attesa interminabili, strutture seminuove danneggiate da infiltrazioni, mancanza di gommati per le provette analisi che bloccano per giorni gli ambulatori per i prelievi, black out delle linee telefoniche e queste solo alcune delle notizie apparse sui quotidiani negli ultimi giorni.

Una prima vittoria dei Comitati è stata quella di aver ottenuto un’incontro,  per il prossimo 29 novembre, con la Dirigente Sanitaria, Dott. ssa Grazia Luchini, Coordinatrice degli undici Ospedali delle province di Lucca, Massa, Pisa e Livorno.

Presenti al presidio anche esponenti politici del Comune di Seravezza e Massarosa, Daniele Soddu e Luca Dinelli per Fials.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: