Sanremo 2019: trionfa Mahmood. Ultimo secondo, Il Volo terzi

Mahmood ha vinto il Festival di Sanremo. La sua Soldi ha conquistato il primo posto di questa 69esimo edizione della kermesse, battendo Ultimo che con la sua I tuoi particolari è arrivato secondo mentre Il volo con Musica che resta si sono dovuti accontentare del gradino più basso del podio. Un podio inaspettato, accompagnato dai fischi del pubblico dell’Ariston durante l’annuncio dei posti dal quarto al 24esimo con tanto di cori da stadio al ritmo di «Loredana, Loredana» all’indirizzo ovviamente di Bertè e della sua voce graffiante in Cosa ti aspetti da me.

Figlio di madre sarda e padre egiziano, Mahmood (Alessandro Mahmoud, com’è noto all’anagrafe), ha incantato l’Ariston con la sua Soldi, una canzone ritmata scritta insieme a Dardust e Charlie Charles, che rimane in testa. Nato a Milano nel 1992, Mahmood è emerso nel 2012 grazie a X Factor, nel 2016 ha partecipato a Sanremo nella sezione Nuove Proposte classificandosi quarto. Oltre che cantante è anche autore. Ha firmato Nero Bali di Elodie, Hola (I Say) di Marco Mengoni e Tom Walker e Luna, brano in cui duetta con Fabri Fibra.

La classifica. Questa la classifica dei Big dal quarto al 24esimo posto, in ordine: Loredana Bertè, Simone Cristicchi, Daniele Silvestri, Irama, Arisa, Achille Lauro, Enrico Nigiotti, Boomdabash, Ghemon, Ex-Otago, Motta, Francesco Renga, Paola Turci, The Zen Circus, Federica Carta e Shade, Nek, Negrita, Patty Pravo con Briga, Anna Tatangelo, Einar, Nino D’Angelo e Livio Cori. Sul podio della 69esima edizione del Festival di Sanremo salgono: Ultimo, Mahmood e Il Volo. Sono loro i più votati. Si riapre quindi il televoto. A trionfare è Mamhood, Ultimo è secondo, Il Volo terzi. Daniele Silvestri conquista il Premio della Critica Mia Martini e il premio della sala stampa Lucio Dalla e il premio della Giuria d’Onore. Il premio Sergio Endrigo alla migliore interpretazione lo vince Simone Cristicchi.

La polemica di Ultimo. “Non ho mai avuto la pretesa di vincere, come invece avete pensato voi tirandomela. Io mi sono grattato, ma non è servito. La mia vittoria sarà dopo il Festival, saranno i live, la gente che mi vuole bene e si riconosce in quello che scrivo. Sono contento di aver partecipato. E sono contento per il ragazzo… Mahmood”.

Immediato il tweet di Matteo Salvini. «#Mahmood… mah… La canzone italiana più bella?!? Io avrei scelto #Ultimo, voi che dite??». Così si è espresso il ministro dell’Interno raccogliendo in pochi istanti migliaia di repliche. Poco più tardi, durante la conferenza stampa dopo la vittoria, a proposito delle polemiche pre festival tra Salvini e Claudio Baglioni sui migranti, lo stesso Mahmood ha replicato: «Io sono italiano, nato e cresciuto a Milano. Non mi sento tirato in causa. Nel brano ho messo una frase araba che è un ricordo della mia infanzia, ma sono italiano al 100 per cento».