Santa Croce, Martinelli:”Non partecipiamo”

0

LUCCA – Il gruppo di Forza Italia non sfilerà alla processione di Santa Croce”. Ad annunciarlo è il presidente del gruppo Marco Martinelli che aggiunge “ i singoli consiglieri parteciperanno da privati cittadini come cattolici, italiani e lucchesi”. Non si capisce la necessità – prosegue Martinelli- di creare una vera e propria “ghettizzazione” per i profughi relegandoli in una apposita sezione della processione quando avrebbero potuto tranquillamente sfilare all’interno dei gruppi di accoglienza come nella sezione della croce rossa o nelle file delle parrocchie che li ospitano. Inoltre è singolare –precisa Martinelli- che sia stato dedicato ad hoc un settore della processione per i profughi quando non ricordiamo che si sia mai riservato lo stesso trattamento per gli esuli istriani, fiumani e dalmati che tra il 1947 e il 1956, ( circa 1239 persone) raggiunsero Lucca da diverse località dell’esilio. Martinelli tiene poi ad osservare che  quelli attualmente arrivati sul territorio lucchese si tratti di presunti profughi perché «per profugo si intende chi scappa da una zona di guerra o per persecuzioni religiose. Nel caso del nostro territorio è invece già verificato che la percentuale di effettivi profughi che arrivano  è bassissima, si tratta di persone che giungono quasi sempre clandestinamente”. Non intendiamo fare pagliacciate –conclude Martinelli- come l’attuale Sindaco che anni fa sfilò in processione mantenendosi a distanza di sicurezza dal Sindaco Favilla come a rimarcare una divisione politica. Allora come adesso c’è chi politicizza la principale ricorrenza della città di Lucca sfruttando questa importante occasione di visibilità per lanciare precisi messaggi ideologici. Noi non vogliamo strumentalizzare politicamente questo momento che rappresenta l’orgoglio e l’attaccamento di Lucca alle proprie tradizioni, dunque parteciperemo come privati cittadini.

No comments