A Sant’Anna di Stazzema l’Arcivescovo di Pisa aprirà la Porta Santa presso l’Ossario

0

STAZZEMA – Con il rito celebrato dall’Arcivescovo di Pisa, S.E. Giovanni Paolo Benotto,  sarà aperta martedì 26 luglio 2016 alle ore 10:30 la “Porta della Misericordia”, in occasione della festività di Sant’Anna, nei pressi dell’Ossario di Sant’Anna di Stazzema nel Parco Nazionale della Pace, dove riposano le vittime della strage del 12 agosto 1944. Un atto voluto dall’Arcivescovo di Pisa e condiviso dal clero versiliese che accoglie le indicazioni di Papa Francesco per il Giubileo della Misericordia di aprire “porte sante” in ospedali, carceri e in generale luoghi di sofferenza. Le celebrazioni sono coordinate e curate dal Vicariato della Versilia. Questo lo spirito che ha animato l’Arcidiocesi di Pisa che accolto la proposta del Sindaco Maurizio Verona di un gesto simbolico in un luogo in cui 72 anni fa i nazifascisti si resero colpevoli di una delle più terribili stragi di civili della Seconda Guerra Mondiale, elevato dal Parlamento Italiano a Parco Nazionale della Pace. La Porta della Misericordia di Sant’Anna di Stazzema è l’unica finora aperta nella Diocesi di Pisa insieme a quella della Cattedrale Santa Maria Assunta di Pisa; verrà collocata nei pressi del Monumento Ossario, al termine della Via Crucis, il percorso che conduce sul Colle di Cava dove riposano i Martiri di Sant’Anna. Resterà aperta per tutto il tempo della funzione religiosa, nella mattina del 26 luglio, e attraversandola sarà possibile ottenere l’indulgenza plenaria, come prevede il Giubileo voluto dal Santo Padre (unitamente alla confessione, il percorso della Via Crucis e la Messa). L’Arcivescovo celebrerà la funzione secondo la liturgia del giorno, che il 26 luglio corrisponde alla festa di Sant’Anna: in quella data, infatti, a Sant’Anna di Stazzema si celebra la Santa Patrona del Paese, Sant’Anna, protettrice delle madri, tanto che la più piccola vittima della strage del 12 agosto 1944, nata 20 giorni prima, si chiamava proprio Anna come ringraziamento per il parto che si era concluso nel migliore dei modi. La Porta sarà un arco di fiori ci campo e piante verdi, a ricordare le antiche usanze degli abitanti di Sant’Anna che durante la festività per la Santa Patrona attraversavano in corteo, con la statua di Sant’Anna che si trova all’interno della chiesa, proprio archi fioriti preparati nei giorni precedenti. Il programma prevede alle ore 10:30 il raduno dei fedeli presso la Piazza della Chiesa di Sant’Anna, alle 10:45 la salita lungo la Via Crucis, con le 14 stazioni che diverranno momenti di preghiera e di riflessione, e  l’apertura simbolica della Porta Santa nei pressi del Monumento Ossario intorno alle 11:15. Concluderà la cerimonia la celebrazione presso l’Ossario della Messa Giubilare da parte di S.E. l’Arcivescovo di Pisa che si svolgerà alle ore 11:30. Il Comune di Stazzema predisporrà delle navette gratuite da 32 posti per consentire l’accesso ai fedeli, con partenza dal Terminal Bus di Pietrasanta alle ore 7:30, 8:30 e 9:30.

“L’arcivescovo di Pisa ha voluto riconoscere in Sant’Anna di Stazzema un luogo simbolico di perdono e misericordia”, commenta il Sindaco Maurizio Verona, “in cui dopo la tragedia del 12 agosto 1944 si è cercato di costruire occasioni di dialogo che possano consentire un futuro senza più guerre. Aprire la Porta Santa all’Ossario di Sant’Anna di Stazzema ha un valore altamente simbolico per tutti coloro che si riconoscono nei valori della pace e della accoglienza.  Sant’Anna di Stazzema fu un luogo di accoglienza durante la ritirata dei tedeschi verso nord ed in moltissimi videro in questo gruppo di case che non era raggiunto allora neppure dalla strada un luogo sicuro. Gli abitanti di Sant’Anna di Stazzema accolsero queste persone che trovarono la morte in una strage pianificata ed orribile. Siamo onorati che l’Arcivescovo di Pisa onori la nostra Comunità della Versilia, i superstiti e tutti con questo gesto che ci riempie di speranza”.

No comments