Scatti piccanti rubati e caricati sul web

Immagini rubate e poi caricate su un sito di incontri piccanti. Gli autori del furto che hanno nomi e cognomi sono tutti residenti a Firenze e provincia tra i 25 e i 40 anni, perquisiti nei giorni scorsi dalla polizia postale, iscritti sul registro degli indagati dal pm Ester Nocera per violazione della privacy.

Nel corso delle perquisizioni sono stati acquisiti i supporti informatici utilizzati per caricare le fotografie, oltre che una sorta di archivio digitale di fotografia di ragazze.

La polizia postale, nel frattempo, ha ricevuto oltre cento denunce, da parte di ragazze le cui immagini sono finite nel sito d’incontri.

Il principale indagato, un’assicuratore pratese, immagazzinava le immagini per poi caricarle nel portale. Con lui anche altri due giovani che hanno contribuito ad arricchire l’archivio del sito d’incontri, e che ora sono indagati dalla procura di Firenze.

Molte delle ragazze che hanno fatto le denunce si sono rivolte ad un legale per tutelare la loro immagine e soprattutto la loro privacy.