Schiaffi e insulti agli anziani ospiti di una casa di riposo: 6 dipendenti interdetti dalla professione sanitaria

AREZZO – Sei dipendenti di una casa di riposo colpiti dalla misura interdittiva del divieto di esercizio della professione sanitaria, accusati di percosse, ingiurie e minacce agli anziani ospiti della struttura di Castel San Niccolò in provincia di Arezzo. Ad eseguire l’ordinanza del Gip sono stati i Carabinieri di Bibbiena. Sei donne e un uomo tutti italiani, di età tra i 60 e i 40 anni, sono finiti nel mirino dell’indagine che hanno consentito di scoprire le violenze che avvenivano all’interno della struttura: schiaffi, insulti e maltrattamenti di ogni genere. Indispensabile è stato l’apporto investigativo fornito dalle telecamere che i carabinieri hanno installato all’interno della casa di cura, attraverso le quali hanno registrato giorno e notte la crudeltà mostrata dagli operatori nei confronti dei ricoverati. Ignari di tutto i parenti degli anziani.