Scontri tra tifosi, feriti sei agenti: due arresti

CARRARA- Ultimi aggiornamenti dal Tribunale, ono due gli arresti scattati in seguito agli scontri avvenuti ieri allo stadio dei Marmi di Carrara prima della partita con l’Alessandria.

La miccia che ha fatto scoppiare l’acceso scontro è stata innescata dal manipolo di ultras piemontesi che alla rotonda di Turigliano hanno strappato lo striscione appeso dai supporter della Carrarese per invitare tutti i tifosi a seguire gli azzurri.
La polizia è stata costretta ad operare alcune cariche di alleggerimento. Nel trambusto generale un agente è caduto a terra e un tifoso dell’Alessandria lo ha colpito più volte con una cintura.

L’ultras è stato poi bloccato e arrestato. Oggi in tribunale a Massa ha avuto luogo l’udienza di convalida dell’arresto.

Dopo il tifoso ospite finito in manette, oggi è stato arrestato un sostenitore locale. L’accusa mossagli da parte delle forze dell’ordine è di violenza e resistenza a pubblico ufficiale nei confronti di due agenti. Per la questura avrebbe anche lanciato una bottiglia di vetro e scavalcato una transenna.