Scontro mortale in A12, stabili le condizioni della mamma: la Procura apre un’indagine

0

PISA – Il quadro clinico di Elisa Chiricò, la 32enne madre dei due gemellini di 9 mesi morti ieri pomeriggio nel drammatico incidente stradale avvenuto lungo la A12 tra Migliarino e Viareggio ( LEGGI ANCHE: Scontro in A12: muoiono due bimbi intrappolati nelle lamiere ), ricoverata nel reparto di rianimazione di Cisanello, è statbile.  La donna, che era rimasta incastrata tra le lamiere dell’auto schiacciata contro il guard-rail da un tir, ha riportato una frattura complessa del bacino ed alcune lesioni interne, ma non sarebbe in pericolo di vita. Illeso invece il marito Cristian Brambilla di 34 anni. La famiglia, che vive a Inzago, in provincia di Milano, stava rientrando da una breve vacanza trascorsa a Rosignano  da alcuni parenti della donna, come scritto ieri originaria di Cecina. Sull’incidente mortale la Procura della Repubblica di Pisa ha aperto un fascicolo di inchiesta, coordinata dal sostituto Aldo Mantovani. e ha iscritto nel Registro degli Indagati, per omicidio colposo, l’autista del tir, un romeno di 59 anni. L’iscrizione, come noto, è un atto dovuto per consentire all’uomo, dipendente della “Eugenio Ferrari” di Piacenza, ditta specializzata nel trasporto di sostanze chimiche, di nominare legali e consulenti per procedere all’esecuzione di atti tecnici irripetibili. Sottoposto all’etilometro dagli agenti della sottosezione viareggina della Polizia Stradale, il camionista è risultato negativo. L’auto sulla quale viaggiava la famiglia, una Nissan Quasquai ed il mezzo pesante sono stati posti sotto sequestro. Sui corpicini dei due gemellini, Andrea e Luca, non sarà eseguita l’autopsia ma solo un’esame esterno. “Al camionista è scoppiata una gomma e ci ha schiacciato sul guardrail”, scrive  Cristian Brambilla sul sito de Il Tirreno in risposta ad alcuni commenti di lettori. Ma la versione, per ora, non è confermata dalla Polizia Stradale, che ha eseguito i rilievi. Secondo la Polstrada il contatto tra il tir e la vettura sarebbe avvenuto prima, e che l’auto sia stata trascinata per poi rimanere schiacciata contro il guard-rail.

10441084_10203803368357286_1634658754435760125_nUna coppia felice, sposata da poco più di un anno, con davanti anni di gioia impegnati a crescere due gemellini. Era questa la vita di Christian Brambilla e Elisa Chiricò, fino al pomeriggio di ieri, quando sulla A12 di ritorno dalle vacanze la loro auto è rimasta schiacciata dal mezzo pesante.  Un destino crudele, che invece ha spezzato ogni sogno. Dai profili Facebook di Christan ed Elisa, 34 e 32 anni,si apre una piccola finestra su una vita a due coronata con il matrimonio celebrato lo scorso anno a maggio, e culminata poi con la nascita dei gemelli a dicembre. Christian, da quanto si legge, ha vissuto a Melzo, vicino a Milano, ed ora lavora presso una grossa autofficina di Inzago. Lei, originaria di Cecina, nelle foto sul social network al suo fianco radiosa nel suo vestito bianco prima, e poi con un sorriso pieno mentre si cinge il pancione. Lei, che dallo schianto è uscita in gravi condizioni, ma viva, e senza sapere di aver perso i suoi bimbi.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: