Sea Ambiente, Del Dotto incontra i dipendenti all’assemblea sindacale

0

CAMAIORE – Questa mattina il Sindaco Del Dotto ha partecipato all’incontro con i dipendenti di Sea Ambiente organizzato dal sindacato USB. I delegati Alessio Cerisoli e Roberto Antoni hanno ringraziato il primo cittadino per aver dato la propria disponibilità a prendere parte all’assemblea così da poter spiegare nel dettaglio le motivazioni della scelta del Comune di Camaiore di intraprendere la strada che conduce alla stipula di nuovo contratto per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Il Sindaco ha sottolineato come qualunque esito avrà la procedura – sia un nuovo contratto con Sea Ambiente, sia la scelta di un altro gestore – non vi saranno ricadute occupazionali in quanto Sea Ambiente è stata già conferita in Reti Ambiente, al pari delle altre aziende satellite a cui verrà inoltrata la manifestazione d’interesse. Il Sindaco ha ribadito che l’obiettivo è esclusivamente il miglioramento della qualità del servizio per i cittadini camaioresi, non la battaglia per le nomine societarie che è vicenda estranea. Del Dotto si è inoltre impegnato a rendere partecipi le rappresentanze sindacali e i dipendenti di questo percorso, aggiornandoli costantemente nelle varie fasi del procedimento, chiarendo che la responsabilità dei vari disservizi non è comunque addebitabile all’operato dei lavoratori.

Il delegato USB ha espresso le sue preoccupazioni per un eventuale cambiamento che, seppur non presenti ricadute occupazionali, potrebbe avere comunque un impatto importante sulla vita dei lavoratori. Un gruppo di dipendenti di Sea Risorse ha posto il problema del proprio futuro lavorativo dato che la loro azienda non è conferita in Reti Ambiente. Del Dotto ha risposto che verrà aperto un dialogo con l’eventuale nuova società e i nuovi amministratori per tutelare la qualità del lavoro dei dipendenti di Sea Ambiente. Per quanto riguarda i lavoratori di Sea Risorse, il Sindaco ha sottolineato come questa azienda non abbia rapporti diretti con il Comune, ma ha suggerito che quel capitale umano – di cui Camaiore certamente si occuperà – potrebbe trovare nuovo spazio se la società decidesse di fare un minor ricorso alle esternalizzazioni di servizi che si possono fare con i lavoratori in forze alla stessa Sea Risorse.

Il Sindaco ha infine ribadito che Camaiore intende promuovere un’accelerazione per rendere quanto prima operativa Reti Ambiente, a partecipazione totalmente pubblica. Eventuali ingressi di privati dovranno essere giustificati solo in presenza di un piano di investimenti effettivamente non sostenibile dall’azienda.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: