Sesso protetto, questo sconosciuto…

0

VIAREGGIO – ( di Patrizia Mascari ) – Sesso protetto, questo sconosciuto…

Statistiche nazionali riportano dati sconfortanti nella prospettiva della salute sessuale fra i giovanissimi: solo il 16 per cento delle ragazze usa contraccezione ormonale, l’uso dei preservativi è in calo costante, lo dicono i rapporti sulle vendite e non è affatto un caso se di conseguenza le infezioni sessualmente trasmesse colpiscono attualmente più o meno otto milioni di persone, in Italia. E’ sempre  più una questione di disinformazione e non solo riguardo ai giovani, dobbiamo pensare che anche i cosiddetti ‘single di ritorno come separati, divorziati e via dicendo, rappresentano un campione di persone a rischio.

La maggior parte delle vittime fra i non informati sui rischi di una sessualità non protetta sono le ragazze, pare che da recenti indagini sulla popolazione riportino che l’8 per cento della popolazione femminile sia affetta da Clamydia, un’infezione banale dal punto di vista terapeutico (sono sufficienti antibiotici) ma subdola in quanto  asintomatica, perciò è difficile accorgersi di averla contratta. Fra le conseguenze a lungo termine di questa infezione il rischio di infertilità nell’età adulta.

Sulle infezioni sessualmente trasmesse i giovani, ed anche i non più giovani, sono pieni di dubbi e di tabù, basta pensare che un ragazzo su due ritiene che il coito interrotto sia un’alternativa praticabile per evitare gravidanze non desiderate. Un termometro della situazione è dato dall’aumento della contraccezione d’emergenza: nel 2011 sono state vendute il 4% in più rispetto al 2010 di “pillole del giorno dopo”.

Considerando che il sesso occasionale è una pratica sempre più diffusa e l’ignoranza culturale in materia di prevenzione dilaga fra i giovani, dovremmo renderci conto che una nazione definibile civile non può lasciare al ‘fai da te’ l’educazione sessuali  ai tempi d’oggi.

Siamo rimasti quasi l’unico paese in Europa in cui non è regolamentata l’educazione sessuale fra i banchi di scuola. Una approccio responsabile, rispettoso del partner e quindi adeguato nel vivere la propria vita sessuale passa inevitabilmente da una adeguata e puntuale informazione alla pratica della sessualità protetta.

RubriSex è tenuta da

Dr.ssa Patrizia Mascari  Psicologa, Consulente di coppia, Professore ac. UniFi, autrice di numerose pubblicazioni, tra cui “L’immaginario, Fantasie e Sessualità’ ed. Franco Angeli.  Contattabile per ulteriori informazioni  all’indirizzo mail: pamasca@tin.it.

In collaborazione con                                                                                                                         Dr. Luca Lunardini  Medico-Chirurgo, Specialista Urologo con incarico di Alta Specializzazione in Andrologia, è dirigente medico presso la U.O. di Urologia, A.S.L. 12 Versilia. Contattabile per  approfondimenti  all’ indirizzo email: luca.lunardini1@tin.it

 

No comments