Shake the Show: inizia il Festival di Teatro Rumore tra “Puffi nella Terra dei Fuochi” e “Macbeth”

TORRE DEL LAGO PUCCINI – Si alza il sipario su “Shake the Show”, la rassegna teatrale dei bambini e ragazzi di Teatro Rumore, lunedì 11 giugno, all’auditorium Caruso, all’interno della Fondazione Festival Pucciniano di via delle Torbiere, a Torre del Lago. A partire da lunedì, ogni sera, fino a domenica 17, gli allievi di Teatro Rumore, diretti da Davide Moretti, proporranno performance per tutti i gusti: commedie divertenti e opere shakespeariane.

Questo il programma della prima serata, lunedì 11 giugno. Alle ore 19:00, dà il via al festival “Spettacolo di Cacca”, una performance irriverente che ha per protagonisti un gruppo di bambini. Il sipario si apre, il pubblico è in trepidante attesa, ma il regista ha abbandonato i piccoli attori, senza indicazioni per lo spettacolo né un copione a guidarli. Tra balli di gruppo, sketch comici, sparizioni improvvise, rutti, caccole e tante altre schifezze, i bambini tentano di portare a casa gli applausi. Ce la faranno? La risposta è nel titolo.

Alle 20:00, il pubblico verrà trasportato in un villaggio fatto di casette a forma di fungo, dove i suoi abitanti, alti due mele o poco più, sono dediti ad affari loschi, in combutta con la camorra. E’ la commedia “I Puffi nella Terra dei Fuochi”. Una denuncia, come da titolo, delle eco mafie, ma in salsa blu. I Puffi del 2018, infatti, non amano più la natura: sotto la guida di Grande Puffo, sotterrano rifiuti radioattivi e incendiano le discariche, con la complicità dei Puffi “colletti bianchi”, che hanno studiato economia nelle migliori università del nord. Tra corruzione, abusi di psicofarmaci e appalti senza gara, la commedia, pur assicurando tante risate, è uno specchio amaro della nostra attualità. Ma c’è un messaggio di speranza: non tutti i Puffi hanno ceduto ai facili guadagni. C’è infatti chi, come Puffo Sognatore, non rinuncia ai suoi desideri più puri e crede ancora in un mondo migliore, fatto di impegno e ambizioni oneste.

Chiude il primo giorno di festival “Macbeth. Piena di scorpioni è la mente”. La nota tragedia di William Shakespeare, ambientata in Scozia nell’XI secolo, ha per protagonista il nobile che dà il titolo all’opera. Incalzato dalle apparizioni di alcune streghe, che gli predicono che in futuro diventerà re, Macbeth inizia a tormentarsi: il destino si compie da solo o lui deve dargli atto, facilitando le cose, uccidendo chi si pone tra lui e l’avverarsi della profezia? Ad accompagnarlo nelle sue decisioni, c’è la sua diabolica moglie, Lady Macbeth. Una tragedia intramontabile sulla forza di volontà, l’ambizione, il senso di sé e il rapporto con l’occulto.

Con un solo biglietto, del costo di 5 euro, è possibile assistere a tutte le performance della serata. Il biglietto è acquistabile la sera stessa in teatro o in prevendita (info 331 6211682, teatrorumore@gmail.com). Il festival “Shake the Show” è organizzato da Teatro Rumore con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e il patrocinio di Festival Pucciniano, Comune di Viareggio e Istituto Comprensivo Tomei di Torre del Lago. L’iniziativa infatti ha anche un’anima sociale: gli alunni delle scuole Tomei di Torre del Lago che partecipano al progetto “A Teatro con Rumore”, che vuole incentivare l’amore per il teatro tra i giovani, potranno assistere gratuitamente agli spettacoli.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.teatrorumore.com o la pagina Facebook Teatro Rumore.