Shock all’Ospedale San Luca, paziente trova un preservativo nel piatto della cena

LUCCA – Shock per una paziente dell’Ospedale San Luca di Lucca: ha trovato un preservativo senza confezione nel piatto della cena. La 60enne, ricoverata nel reparto di osservazione breve intensiva, ha subito avvisato il personale della struttura che ha segnalato il fatto all’Asl Toscana Nord Ovest. La direzione sanitaria dell’ospedale ha avviato le procedure di verifica, dalla consegna del cibo alla distribuzione in reparto, e potenziato la vigilanza del personale sanitario al momento del servizio dei pasti.

I precedenti – All’Ospedale San Luca si è già verificato un caso simile: l’8 settembre un paziente aveva trovato della muffa su una fetta di pane confezionato. “Il ripetersi dell’episodio fa pensare a un atto di sabotaggio”, ha dichiarato l’Asl, che ha chiesto al concessionario responsabile dei pasti della struttura di avviare l’iter per “sostanziale e completa revisione dell’affido del servizio di ristorazione”. Intanto, i Carabinieri hanno avviato le indagini e, se il responsabile dell’accaduto sarà individuato, l’Azienda sanitaria si costituirà parte civile al processo.