“Si è rotto un macchinario, mi hanno annullato l’appuntamento per togliere il catetere”: era stato operato dopo la diffida del legale

TORRE DEL LAGO – “Domani avevo appuntamento a Cisanello per fare una radiografia, per togliere il catetere vescicale messo dopo l’intervento alla prostata, e i punti. Ma mi hanno appena chiamato per avvisarmi che l’appuntamento è saltato, senza fissarmi altra data. Il motivo, mi hanno detto, perchè si è rotto un macchinario della sala dei raggi X”. Non c’è pace per Luca Tracchegiani, il 46enne torrelaghse che solo grazie alla diffida inviata dal suo legale, l’avvocato Fabrizio Bartolini, all’ospedale psano è stato sottoposto a un intervento di asportazione di un cancro alla prostata, dopo che era stato mandato via, già pre sedato, per mancanza di sangue, senza fissargli una data certa ( LEGGI ANCHE: Manca il sangue all’ospedale di Cisanello: dalla sala …  E ) “Sono allibito – afferma al telefono con la nostra redazione: “Devo anche annullare l’appuntamento con l’ambulanza che avevo prenotato per portarmi da Torre del Lago dove abito all’ospedale di Pisa”. Dopo l’intervento, fatto giovedi della scorsa settimana, Luca era stato dimesso e aspettava con ottimismo il giorno, fissato, per chiudere questa vicenda che dal lato emotivo gli ha creato non pochi problemi. Ma la buona notizia, dopo qualche ora dall’aver pubblicato la notizia, è arrivata al paziente che ha subito contattato TGregione.it”: “Mi hanno appena telefonato, anche senza lastra, domani mi visitano e sperano di togliermi catetere e punti”.

 

Lascia un commento