Si finge ubriaco per borseggiare giovani turiste, 26enne arrestato dalle volanti

0

FIRENZE  -Barcollava in strada e fingendosi ubriaco si avvicinava alle sue vittime per borseggiarle.

In questo modo ieri sera un 26enne tunisino, dopo aver messo a segno una serie di tentativi andati a vuoto, è riuscito a sfilare un Iphone ad una giovane turista sudamericana in un locale di piazza Strozzi.

La ragazza si è però accorta del furto facendo scattare immediatamente l’allarme tra gli addetti al locale che hanno subito chiamato il 113.

Oltre alla vittima, in serata, anche altre giovani clienti della stessa comitiva erano state oggetto delle attenzioni del “finto ubriaco” che secondo le testimonianze, poi raccolte dalla polizia, aveva già tentato in almeno altre due occasioni di borseggiare le malcapitate di turno.

La tecnica usata era sempre la stessa: fingendosi ubriaco, il magrebino si avvicinava alle ragazze e, con la scusa di sorreggersi, verificava il contento delle loro tasche.

In una circostanza, sempre secondo quanto appreso dagli agenti, avrebbe addirittura tentato di sfilare il cellulare di un’appena 18enne colombiana intenta a scattarsi un “selfie” con le amiche.

Lo straniero, individuato dal personale del bar, ha inizialmente negato ogni addebito ma all’arrivo della volante ha tirato fuori dalle tasche il telefonino appena rubato liberandosene a terra.

Il cittadino tunisino, già conosciuto alle forze dell’ordine per i suoi specifici precedenti di polizia (lo scorso maggio era stato infatti arrestato per un borseggio effettuato in un altro locale fiorentino), è finito in manette con l’accusa di furto aggravato, mentre la parte lesa è rientrata in possesso del suo costoso Iphone 5.

Poco dopo la mezzanotte la polizia ha sorpreso due fiorentini di 17 anni che stavano imbrattando le scalinate sotto ponte San Niccolò. La volante di zona ha denunciato i giovani “writers”, poi riaffidati ai rispettivi genitori. Sequestrate due bombolette spray.

No comments