Si impicca ad un albero in giardino, sfiorata la tragedia

PRATO – E’ stato l’intervento in extremis dei poliziotti di una pattuglia delle Volanti a salvare un uomo di 34 anni, di nazionalità rumena che si era impiccato ad un albero nei giardini di via De Curtis, tra Tobbiana e Vergaio.

Uno degli agenti ha sorretto l’uomo dal basso, mentre il collega si è arrampicato sull’albero per staccare la corda. I due poliziotti hanno poi praticato le prime manovre di rianimazione in attesa dell’arrivo dei soccorritori del 118 che hanno trasferito in codice giallo l’uomo, nel frattempo rianimato, al Santo Stefano.

Il fatto è successo intorno alle 14.30 di ieri quando una donna ha chiamato disperata la sala operativa della questura dicendo di temere per la vita del suo ex compagno, con il quale aveva avuto un litigio. Gli agenti si sono quindi recati a casa della donna, una 51enne rumena, e hanno appreso che l’uomo era uscito di casa con una corda legata al collo, dicendo che si sarebbe ucciso. I poliziotti hanno quindi subito iniziato le ricerche dell’uomo, che è stato visto arrampicato su un albero, nei vicini giardini, all’altezza di circa tre metri. Proprio mentre gli agenti si avvicinavano, l’uomo si è lasciato cadere, impiccandosi. A quel punto, solo il sangue freddo e la rapidità di intervento degli agenti ha impedito la tragedia.