Si toglie la vita a 15 anni: l’ipotesi è istigazione al suicidio

CARRARA – Il ragazzino si è ucciso nella sua camera, nella casa dove viveva con la madre, e a trovarlo oramai senza vita è stata lei.Un giovane come tutti gli altri, senza particolari problemi” lo descrivono gli inquirenti.

Aveva solo 15 anni, un’età dove la voglia di vivere dovrebbe essere il perno della quotidianità. E’ morto la scorsa notte a Carrara e la Procura ha aperto un fascicolo. Il reato ipotizzato sarebbe istigazione al suicidio. Sono iniziate le verifiche sul telefono del quindicenne da parte delle forze dell’ordine.

Gli inquirenti hanno dato il via alle ricerche per poter ad escludere altre ipotesi di reato e effettueranno perizie sul suo cellulare.

Ancora in corso gli aggiornamenti sul caso.