Simboli religiosi e “sciopero” dei profughi: “Sono indignata e stupefatta”

0

TORRE DEL LAGO “La notizia appresa dal giornale Tgregione.it ( LEGGI ANCHE: Troppi simboli cattolici, i profughi sospendono i lavori al  )- afferma Elisa Montemagni, Consigliere regionale della Lega Nord- che riporta di una sorta d’improvviso “sciopero” messo in atto da alcuni immigrati impegnati in lavori all’interno di un cimitero a Torre del Lago, mi lascia stupefatta ed indignata.” “Una protesta che pare essere scaturita-prosegue il Consigliere-per l’inevitabile e naturale presenza di simboli religiosi che riportano alle nostre secolari tradizioni .” “Un atteggiamento assolutamente disdicevole-sottolinea l’esponente leghista-quello messo in atto da persone che noi coccoliamo e sfamiamo, dandogli la massima assistenza possibile; se non sono d’accordo a dare una mano alla collettività ed al luogo che li ospita, allora devono essere rimandati ai loro Paesi d’origine” “L’ammutinamento perpetrato dagli immigrati-conclude Elisa Montemagni-è come un sonoro ceffone rivolto alla normale religiosità di tanti torrelaghesi che, a questo punto, immagino pretendano maggiore rispetto da parte di chi manifesta per la presenza di troppi simboli cattolici in un nostro camposanto….”

No comments