Ultime News

Simoni (FDI): “Sbagliato eliminare i grandi eventi culturali di un comune per fronteggiare la crisi da coronavirus”

Viareggio (LU) – Non credo, come qualcuno in questi giorni sostiene, che eliminare gli eventi culturali estivi di un comune possa essere una proficua risposta alla crisi che stiamo vivendo. Al contrario, ritengo che per fronteggiare situazioni difficili come quella che questa emergenza lascerà, si debba agire in modo chirurgico e razionale, concentrando le forze sulle manifestazioni di spicco delle varie realtà e ‘tagliando via’ quelle di minor respiro, tagli verticali e non orizzontali.

A parlare il portavoce di FDI Viareggio Massimiliano Simoni, responsabile nazionale dello spettacolo e del teatro di Fratelli d’Italia. Usciti da questa emergenza, l’Italia deve contrattaccare. La gente tornerà a vivere e avrà voglia di muoversi e spostarsi e mai come allora sarà necessario mostrare un’offerta turistica, artistica e culturale all’altezza della nostra tradizione. Penso ai Festival del Pucciniano e della Versiliana, a Villa Bertelli: le forze devono essere concentrate su queste manifestazioni di altissima qualità, aumentando la loro promozione, mentre gli eventi ‘minori’, quelli che hanno meno storia e sono meno radicati sul territorio, quelli sì che dovrebbero essere annullati. Avremmo così più risorse da destinare da una parte all’emergenza sanitaria (per acquistare mascherine e presidi sanitari per esempio), e dall’altra per rafforzare le nostre eccellenze che non vanno assolutamente mortificate. Nei momenti difficili si gioca all’attacco e non in difesa, servono lucidità e sangue freddo senza farsi prendere dal panico: eliminare l’impresa cultura è quanto di più illogico si potrebbe fare per il nostro turismo.