Sorpresi a rubare fuggono a piedi in autostrada: catturati sulla Firenze Mare

LUCCA – Per arrestare due ladri, membri di una gang, i poliziotti hanno rischiato la vita, attraversando a piedi l’autostrada Firenze Mare. I malviventi avevano appena cercato di forzare un flessibile la cassaforte del corriere Bartolini. Un complice, al momento, è riuscita a farla franca, dileguandosi, anche se gli inquirenti, la squadra volanti diretta da Fabio Scalisi, la squadra mobile diretta da Silvia Cascino e gli agenti del reparto pervenzione crimine sospettano della presenza di un quarto uomo. Gli arrestati sono Denis Satori, 41 anni, e Erik Iussi, 21enne.  Quando alla sala operativa della questura di Lucca è arrivato l’allarme di un furto in atto le pattuglie, a sirene spiegate e lampeggianti accesi, hanno iniziato la caccia ai ladri. Sopresi nell’azienda hanno scelto di fuggire a piedi sull’autostrada.

Alle 23:30 di ieri sera,, è giunta alla Sala Operativa della Questura la segnalazione di un furto in atto presso la una nota ditta di spedizione, a Sorbano del Giudice. Le Volanti, giunte nel luogo a fari spenti, hanno cinturato lo stabile  e bloccato ogni via di fuga. Gli agenti hanno subito notato i tre ladri:  due hanno fatto ingresso nella ditta è il terzo è rimasto fuori a fare da palo. Pochi minuti dopo sono giunte, in ausilio,tre pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze. I ladri, all’arrivo della polizia, hanno provato a scappare. Uno dei tre è stato subito bloccato. Gli altri due, invece, sono riusciti a fuggire a in direzione dell’autostrada, scavalcato il guardrail e attraversato di corsa le 4 corsie autostradali, per poi continuare la fuga in mezzo ai campi. Gli operatori li hanno inseguiti riuscendo a bloccarne uno.
 Il terzo è fuggito a bordo di un’auto che è stata vista sfrecciare a gran velocità.  Sul luogo del furto sono stati ritrovati 2 flessibili, una mazza pesante, un piccone e due prolunghe, oggetti rubati poco prima da un container che custodiva materiale edile. Sono stati inoltre ritrovati un disturbatore di frequenza radio (Jammer), un piede di porco e, addosso ai soggetti, due ricetrasmittenti, 2 cacciavite, una pinza, due torce elettriche e guanti. I due soggetti sono stati arrestati per furto aggravato e resistenza. In esito all’udienza per direttissima il giudice ha disposto la custodia cautelare in carcere per Satori Denis, nato a Lucca il 13/01/1977, e gli arresti domiciliari per Iussi Erik, nato a Pietrasanta il 16/03/1997.