Sorveglianza e pulizie nelle scuole, Bindocci: “Riduzione di orari, una piaga”

VIAREGGIO – ” Le donne di Viareggio ed anche di altri comuni della Versilia, tra cui Forte dei Marmi, Massarosa e Camaiore che operano sotto la ditta Dussmann che lavorano facendo sorveglianza  e pulizie nelle scuole, sono costrette da decenni in un appalto assurdo, che adesso è stato gestito con gara CONSIP e dato in Versilia a Dussmann e solo in piccola parte in sub apppalto alla Coop AURIGA e che  le vede lavorare con una riduzione orario assurda, molte da circa 36 ore sono ridotte a nemmeno 20 ore settimanali”.

La denuncia arriva dal sindacalista della Uil Massimiliano Bindocci:

“La azienda applica la banca ore che doveva garantire parità di stipendio, e le scuole belle, la cui gestione però ha di fatto visto una riduzione di stipendio perché  non è stata a Lucca gestita in modo intelligente dal Ministero e dai vari dirigenti compreso qualche caso a viareggio
La politica e la scuola tacciono di questa piaga mai risolta, che è invece una vera e propria vergogna “bipartisan”, iniziata con la Gelmini e proseguita con la Fedeli.
Adesso la soluzione che il governo troverebbe sarebbe la internalizzazione, ma solo per quelle che lavorano a Palermo, dunque gli onorevoli lucchesi e la politica versiliese conta qualcosa?
Lanassunzione nella scuola la riteniamo sacrosanta, ma non è accettabile che avvenga solo per Palermo.
Sulla base di questo chiederemo un incontro agli onorevoli del territorio, stiamo svolgendo assemblee sul territorio (Mercoledì alle 18.30 alla UIL di Viareggio) le donne coinvolte in Versilia sono circa 100 di cui oltre la metà a Viareggio. È in programma un presidio il giorno che si vota tale emendamento a Montecitorio probabilmente unitario”

Lascia un commento