Sotterra l’intero “campionario” di droga alle Cascine e si mette a spacciare al dettaglio. La Polizia arresta un 20enne

FIRENZE – La Polizia di Stato ha arrestato un pusher gambiano di 20 anni sorpreso all’opera alle Cascine, il parco fiorentino che in questi giorni ospita un importante evento musicale seguito da tantissimi giovani.

Dopo averlo sorpreso a vendere una dose di hashish ad un suo coetaneo, gli agenti della Squadra Mobile gli hanno sequestrato anche l’intero “campionario”, ovvero oltre 200 grammi di droga – tra hashish e marijuana – sotterrata nei dintorni della fermata della Tranvia.

Gli uomini del Nucleo Pattuglie della Sezione Contrasto alla Criminalità Diffusa, da tempo appostati in zona, stavano già tenendo d’occhio il cittadino straniero, dal momento del suo arrivo al parco insieme ad altri suoi connazionali.

Il giovane aveva fin da subito attirato l’attenzione degli investigatori che, ben nascosti tra la vegetazione, l’avevano chiaramente visto scavare delle buche in terra, per poi nasconderci dentro delle buste sospette.

Secondo gli inquirenti, in questo modo lo spacciatore, per non rischiare di farsi sorprendere con addosso due etti di merce, avrebbe messo “al sicuro” l’ingente quantitativo di droga, pronto a soddisfare di volta in volta le eventuali richieste della sua clientela.

Per recuperare tutta la droga nascosta sotto terra gli investigatori si sono ancora una volta affidati all’infallibile fiuto di Amper, il cane poliziotto della Questura di Firenze. In una buca, insieme allo stupefacente, è stata trovata anche una bilancina di precisione.