Sottratti 140 litri di gasolio da un rimorchiatore, comandante e direttore di macchine denunciati

0

PIOMBINO – All’interno del porto di Piombino, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dei traffici illeciti in genere, una pattuglia della Guardia di Finanza della locale Compagnia ha sottoposto a controllo, nei giorni scorsi, una vettura che si allontanava dai varchi portuali. I militari, dopo qualche chilometro, fermavano il mezzo, alla cui guida veniva identificato il direttore di macchine di un rimorchiatore in servizio presso il locale scalo portuale.

Nel corso del controllo del veicolo, venivano rinvenute otto taniche contenenti, complessivamente, 100 litri di gasolio, che il conducente dichiarava di aver sottratto dal rimorchiatore della società di cui era dipendente. Ritenendo che nell’illecito fossero coinvolte altre persone, la pattuglia delle Fiamme Gialle si recava, quindi, nei pressi del molo “raccordo Batteria”, dove il rimorchiatore in questione stava effettuando la manovra di ormeggio.

I finanzieri, terminate le operazioni di messa in sicurezza del rimorchiatore, invitavano tutti i membri dell’equipaggio a scendere a terra per sottoporre a controllo le rispettive vetture.

Nel corso delle conseguenti verifiche, all’interno del portabagagli della vettura del Comandante del rimorchiatore veniva accertata la presenza di (ulteriori) quattro taniche, contenenti, complessivamente, 40 litri di gasolio.A specifica richiesta da parte dei militari, volta a risalire alla provenienza del carburante, al pari dell’altro collega fermato in strada, il Comandante dell’unità navale dichiarava di averlo sottratto dal rimorchiatore, naturalmente all’insaputa dell’armatore.

I complessivi 140 litri di gasolio rinvenuti nelle vetture sottoposte a controllo venivano, quindi, sottoposti a sequestro ed i due marittimi deferiti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Livorno, per il reato di appropriazione indebita aggravata.

No comments