Spaccia alle Bocchette, in manette pusher

0

CAMAIORE – I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Viareggio, nel corso di un mirato servizio finalizzato a contrastare e reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto in flagranza di reato Ezzitouni Jarmouni, nato in Marocco classe 1963, residente a Camaiore, disoccupato, pregiudicato, poiché resosi responsabile del reato di spaccio di sostanze stupefacenti.
Nella circostanza i militari iniziavano a pedinare il predetto in quanto sospettato di spacciare sostanze stupefacenti.
Infatti, giunti in località Bocchette, i militari notavano il cittadino straniero che veniva avvicinato da un altro soggetto.
Nella circostanza i 2 si salutavano dopo un rapido scambio e proprio in quel momento i Carabinieri intervenivano immediatamente bloccando il cittadino marocchino ed l’acquirente che si stava allontanando velocemente dal luogo dello scambio.
In particolare l’acquirente, un ragazzo italiano, veniva trovato in possesso di una dose di cocaina per la quale aveva consegnato a Jarmouni  la somma di 100 euro.
Inoltre lo straneiro veniva trovato in possesso di 570 euro in contanti, verosimilmente provento della precedente attività di spaccio.
I 2 venivano quindi condotti in caserma e terminate le formalità di rito il cittadino italiano è stato segnalato alla Prefettura di Lucca al fine di avviare le pratiche burocratiche previste per gli assuntori di sostanze stupefacenti mentre il cittadino straniero è stato condotto presso la propria abitazione ove ha atteso agli arresti domiciliari l’udienza di convalida che ha avuto luogo questa mattina presso il Tribunale di Lucca.
A seguito dell’udienza l’arresto è stato convalidato ed essendo stati concessi i termini a difesa a Jarmouni è stato imposto l’obbligo di presentarsi giornalmente presso la Stazione Carabinieri di Camaiore.

No comments