Spaccia eroina in un bosco a Lucca, arrestato minorenne

LUCCA – Nell’Oltreserchio la droga si continua a vendere nei boschi, in luoghi appartati ma vicini alla strada. Una sorta di self service che, nonostante l’impegno delle forze dell’ordine, è difficile stroncare.
Nella giornata di ieri (2 febbraio), tuttavia, la polizia ha messo di nuovo le mani su uno spacciatore della zona. Anche questa volta, come in altri casi da queste parti, un minorenne di 17 anni. E’ stato arrestato nel pomeriggio a Balbano, dove le volanti della questura stavano effettuato un giro di controllo.

E’ stato in quei minuti che hanno notato un ragazzo entrare in un sentiero nella boscaglia, ma non aveva per nulla l’aria di un escursionista. Così, gli agenti, insospettiti, hanno deciso di seguirlo a piedi, senza farsi vedere. Ad un certo punto il giovane ha raggiunto un ragazzo seduta su una panca di fortuna e con il quale ha iniziato a parlare.

Una volta capito che si trattava di spaccio, gli agenti sono usciti allo scoperto, ma il ragazzo di origini tunisine ha cominciato a fuggire nella boscaglia per oltre 100 metri fino a quando gli operatori sono riusciti a raggiungerlo e a bloccarlo, nonostante tentasse di scalciare per sfuggire.

Il ragazzo aveva con sé 27 grammi di eroina, mentre sul posto vi erano un bilancino, un trincetto e buste di nylon per la preparazione delle dosi.
Al termine delle operazioni il minorenne è stato tradotto nel carcere minorile di Firenze.