Spacciava droga in autobus, l’autista lo fa arrestare

AREZZO – Lo ha notato un’autista al volante di un mezzo Tiemme che stava percorrendo la linea urbana e non ha esitato a chiamare il 112. E’ finito in manette così un nigeriano di 23 anni accusato di spaccio.

L’episodio è avvenuto nella giornata di ieri: i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Arezzo hanno arrestato in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, il ragazzo.

Nel corso del pomeriggio l’autista ha notato che stava accadendo qualcosa di strano a bordo dell’autobus. C’erano alcune persone che stavano “maneggiando denaro in modo sospetto”. Ha quindi chiamato i carabinieri spiegando quanto aveva visto e ipotizzando si trattasse di un provento di spaccio.

L’autobus è stato immediatamente raggiunto e fatto fermare da una pattuglia Radiomobile, in via Vittorio Veneto. I militari operanti, una volta individuate le persone segnalate, sono state identificate e sottoposte a perquisizione personale. I carabinieri hanno trovato uno zaino che conteneva 120 grammi di marijuana, già suddivisa in dosi e alcune centinaia di euro.

Un’altra dose di marijuana è stata trovata in possesso di un altro nigeriano che è stato quindi segnalato alla Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Il giovane è stato su disposizione dell’A.G., è stato portato presso le camere di sicurezza del Comando Provinciale dei Carabinieri di Arezzo in attesa del rito direttissimo.