Spaccio continuato in concorso, custodia cautelare in carcere per due pusher nigeriani

PSTOIA – Nella serata di ieri i militari del Norm hanno notificato a due cittadini nigeriani, un provvedimento di custodia cautelare in carcere per spaccio continuato in concorso. La misura emessa dal Gip di Pistoia, è il frutto delle attività di indagine che i carabinieri del Norm stanno da tempo conducendo per arginare lo spaccio diffuso di sostanze stupefacenti nei luoghi pubblici. In particolare ai due, si contesta di avere effettuato,  fra agosto dell’anno scorso e gennaio di quest’anno, decine di cessioni  sopratutto di eroina  a vari assuntori che venivano contattati telefonicamente e avvicinati per la consegna sia nelle vie del centro storico di Pistoia, che in zone più periferiche  dell’abitato, le quali  venivano variate di frequente per eludere i controlli. I due sono  S.E., 24enne privo di permesso di soggiorno,  che si trovava già in carcere a Prato perché arrestato in flagranza di reato ai primi di gennaio dagli stessi  militari del Norm mentre spacciava eroina in via Nerucci e R.A., una 21enne domiciliata a Prato ma in realtà senza fissa dimora,  che è stata rintracciata a Pistoia nelle vicinanze dello storico ospedale del Ceppo, e dopo la formalizzazione dell’arresto condotta al carcere di Sollicciano.

Lascia un commento