Spaccio e detenzione di stupefacenti, in manette un 22enne

PISTOIA – I militari del Norm di San Marcello Piteglio, nel corso di un servizio antidroga, hanno arrestato S.F. 22enne operaio incensurato del luogo. Il giovane avrebbe ceduto dell’hashish ad un assuntore 23enne di Cireglio che era stato fermato per un controllo nell’abitato di Pracchia. La successiva perquisizione effettuata nell’abitazione del 22enne ha consentito di recuperare tre etti di hashish parte del quale era già confezionato in piccole dosi pronte per lo spaccio e una piccola  quantità di funghi allucinogeni. Oltre al consueto materiale utilizzato per la pesatura e confezionamento sono stati sequestrati circa millequattrocento euro ritenuti provento dell’illecita attività. Sono state inoltre sequestrate  cinque piantine di  cannabis  messe a dimora nel giardino dell’abitazione e coltivate però dal proprietario 45enne dell’abitazione della quale l’arrestato è affittuario, che è stato pertanto segnalato alla Prefettura come assuntore insieme all’acquirente di Cireglio e ad un familiare convivente dello stesso arrestato trovato in possesso di una piccola quantità di hashish nel corso della perquisizione.  Al  22enne, dopo la formalizzazione dell’arresto  negli uffici della Compagnia di San Marcello, sono stati concessi i domiciliari.

Quarrata. Un ordine di carcerazione.

Proseguirà in carcere la condanna inflittagli per rapina e violenza privata. R.R., 39enne pregiudicato del luogo, era stato  ammesso alla misura alternativa dell’affidamento ai servizi sociali ma più volte negli ultimi mesi, i carabinieri della locale stazione  e del Norm lo avevano sorpreso mentre violava le prescrizioni impostegli. L’ufficio di sorveglianza del tribunale di Firenze ha quindi disposto l’accompagnamento al carcere di Pistoia che è stato eseguito ieri nel pomeriggio.