Spiaggia libera senza vigilanza, Antonini: “Vergognoso”

0

VIAREGGIO – “Quello che sta avvenendo sulla spiaggia della “Lecciona” o meglio quello che non sta avvenendo, cioè sul fatto che per la prima volta non viene garantita neppur una ridotta e minima forma di vigilanza è a dir poco vergognoso”. La nota stampa che pubblichiamo integralmente è a firma di Filippo Antonini: “A maggior ragione in una Città turistica, in una delle spiagge più belle d’Italia ed in un Comune che si fa “bello” a parlare di sicurezza e si costituisce parte civile nella “Strage di Viareggio” (seppur sarebbero da analizzare le modalità della costituzione ma questa è un altra triste storia) e poi… questo Comune è per primo a derogare in materia di sicurezza di cittadini e cittadine e di turisti. Riguardo la spiaggia della “Lecciona” le responsabilità sono dell’attuale amministrazione comunale del Sindaco Del Ghingaro e di quella precedente del Commissario Romeo; lavarsi la coscienza con la cartellonistica, sperare nella fatalità che non succeda nulla o addirittura far finta di niente non è la soluzione. Oltre alla sicurezza dei turisti e dei viareggini non bisogna -inoltre- dimenticare e qui purtroppo se ne parla meno, che i bagnini della “Lecciona” per quest’anno non hanno visto garantito il proprio posto di lavoro. Intanto, questi sono giorni ad alto rischio in materia di sicurezza balneare: belle giornate, nel pieno della stagione turistica, grande affluenza sulle spiagge e mare mosso, speriamo ancora nella cartellonistica e nella buona sorte, per chi ci crede!”.

No comments