Spray al peperoncino e fuggi fuggi dalla Capannina: locale evacuato, in 20 intossicati

FORTE DEI MARMI – Spray al peperonicino, ambulanze, Vigili del Fuoco e fuggi fuggi dalla Capannina.  Questa notte le squadre del comando di Lucca e il nucleo regionale N.B.C.R. ( Nucleare Biologico Chimico Radiologico) di Firenze sono intervenuti presso il  noto locale di Forte dei Marmi, dove una ventina di persone accusavano sintomi di irritazione alle vie aeree. La discoteca, affollatissima per l’esibizione del dj Gigi D’Agostino, con la gente presa dal panico, è stata fatta evacuare e all’arrivo delle squadre dei pompieri sono state rinvenute due bombolette spray al peperoncino che si presume possano essere state la causa, in quanto dai controlli effettuati dai pompieri non sono state rilevate altre sostanze che possano aver determinato tale irritazione. In molti hanno cercato la fuga sul lungomare, sulla spiaggia e sul tetto, gli intossicati sono stati portati al pronto soccorso dell’ospedale “Versilia”. Una notte da incubo, nella cittadina della costa della Versilia, con sirene spiegate e lampeggianti accesi che hanno interrotto una serata di svago nel locale cult della movida. Sul posto sia le gazzelle dei Carabinieri che le volanti della Polizia, le indagini per risalire ai responsabili sono in corso, anche se il sospetto è ricaduto su due giovani, riusciti al momento a dileguarsi. L’ allarme è scattato attorno alle 2:30 e l’intervento nel locale si è concluso tre ore dopo. Oltre al malessere anche paura: alcuni dei presenti hanno pensato ad un attentato terroristico. Le immagini delle telecamere di sicurezza sono al vaglio degli investigatori. I militari dell’Arma hanno nel frattempo fermato e controllato, per accertamenti, un minorenne con precedenti per furto. Numerose le richieste di rimborsi da parte di clienti. Oltre ai 20 intossicati, finiti al nosocomio di Lido di Camaiore, in molti sono stati assistiti sul posto dal 118. Risale a due sere fa un furto di cellulari alla Capannina, per mano di un rumeno, arrestato dai Carabinieri, e a mesi prima la rissa difronte al locale.  “Sono stati dei borseggiatori per creare il panico! – commenta un cliente -, siamo stati scippati in tantissimi, compresa io ( mi è stato strappato di cattiveria un braccialetto d’oro)! Ho visto ragazzi piangere per orologi rubati portafogli catenelle strappate…. che brutta serata”.

Lascia un commento