Statale del Brennero e messa in sicurezza: summit dal Prefetto Cagliostro

0

LUCCA – Si è tenuta questa mattina presso la Prefettura di Lucca una riunione concernente la messa in sicurezza della Strada Statale 12 “dell’Abetone e del Brennero”.

All’incontro, convocato dal Prefetto Giovanna Cagliostro e presieduto dal Vice Prefetto Vicario, Samuele De Lucia ed esteso anche ai Sindaci della Provincia di Pistoia territorialmente interessati alla questione, erano presenti i Sindaci dei Comuni di Bagni di Lucca, Massimo Betti, e di Abetone, Giampiero Danti, l’Assessore del comune di Borgo a Mozzano Giovanni Puddu, l’Assessore alla Protezione Civile della Provincia di Lucca Diego Santi, il Dirigente del Servizio Difesa del Suolo, Ing. Gennarino Costabile, il Capo  Compartimento di ANAS, Ing. Antonio Mazzeo, l’Ing. Gilberto Giunti dei Vigili del Fuoco, l’Ing. Stefano Sadun ed il Geol. Francesco Falaschi dell’Autorità di Bacino del fiume Serchio, la Dott.ssa Silvia Montagna della Prefettura di Pistoia, il rappresentante di ENEL Distribuzione S.p.A., Ing. Carlo Galli e di ENEL Green Power Boris Francesconi, il Direttore dell’Associazione Industriali, Dott. Claudio Romiti.

La riunione si è resa necessaria non solo per monitorare l’andamento dei lavori di ripristino della sede stradale a seguito del cedimento avvenuto lo scorso 22 luglio, ma anche per fare il punto della situazione sugli altri cantieri aperti da diverso tempo sulla medesima strada, via di primaria importanza per le attività industriali e turistiche della Media Valle e dell’Appennino Pistoiese.

Positivo il riscontro da parte di ANAS. L’ Ing. Mazzeo, Capo Compartimento ha riferito che in capo ad una settimana presenterà il progetto di realizzazione della scogliera a protezione del muro sulla sponda del Serchio, franata a seguito degli eventi alluvionali dello scorso luglio. Amministrazione Provinciale ed Autorità di Bacino si sono impegnate ad essere altrettanto sollecite nella valutazione della documentazione e nel rilascio dell’autorizzazione necessaria ad eseguire i lavori, al fine di consentirne il completamento in tempi rapidi.

Nel contempo sono stati esaminati gli ulteriori interventi necessari a garantire la sicurezza della circolazione sulla strada, i cui progetti sono stati presentati alla competente Direzione Generale per il relativo finanziamento che dovrebbe arrivare a breve, con l’entrata in vigore del Decreto “Sblocca Italia”.

Al termine della riunione sono stati sensibilizzati tutti gli Enti responsabili dei procedimenti al fine di comprimere l’iter burocratico onde evitare che eventuali fenomeni alluvionali possano recare pericolo alla pubblica incolumità, aggiornando la riunione nella prima decade di novembre.

 

No comments