Strage del treno 905, appello a Firenze: Totò Riina aspetta il verdetto in barella dal carcere di Parma

0

FIRENZE – Strage del treno 905 del 23 dicembre 1984 in Corte dìAssise di Appello di Firenze. E  Toto’ Riina, unico imputato come presunto mandante, aspetta, in videoconferenza dal carcere di Parma dove è recluso, adagiato in una barella per le sue gravi condizioni di salute, la decisione dei giudici di secondo grado. In primo grado il boss della Mafia era stato assolto. La Corte si è ritirata in Camera di consiglio per decidere la sentenza o valutare la necessità di una eventuale integrazione istruttoria. Per Salvatore Riina, ha detto il suo difensore Luca Cianferoni a margine del processo, ‘abbiamo chiesto la detenzione domiciliare ospedaliera con un provvedimento dei giudici’, ‘le sue condizioni sono stabilmente gravi’.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: