Strage di Viareggio, il pm chiede 15 anni e 6 mesi per Moretti

VIAREGGIO- Quindici anni e sei mesi di reclusione: questa la richiesta in appello del pm Salvatore Giannino per Mauro Moretti, ex amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, imputato per la strage di Viareggio nella quale morirono 32 persone il 29 giugno 2009.

Non appena il pubblico ministero ha pronunciato la richiesta di condanna nell’aula del processo di appello di Firenze, l’ex amministratore delegato, condannato in primo grado a 7 anni, ha preso la parola e ha annunciato: “Rinuncio alla prescrizione per rispetto alle vittime, ai loro familiari e al loro dolore. Lo faccio perché ritengo di essere innocente”. Il pm al termine della sua requisitoria ha chiesto inoltre 14 anni e 6 mesi per Michele Mario Elia (ex ad Rfi) e 7 anni e 6 mesi per Vincenzo Soprano (ex ad Trenitalia). Le richieste considerano 6 mesi di taglio per la prescrizione di alcuni reati, come l’incendio e le lesioni dolose gravi e gravissime