“Strana città Viareggio”, sfogo di un cittadino attento

0

VIAREGGIO – “Strana città Viareggio”: sfogo di un cittadino attento”. La “lettera”, inviata per mail alla nostra redazione, arriva da Giuseppe Pucci, titolare della tabaccheria omonima sulla via Aurelia a Viareggio e presidente della Federazione tabaccai Viareggio Versilia

“Scrivo a voi ormai solo per scaricare la mia frustrazione contro le decisioni incomprensibili e le risposte senza senso e motivazione che ci vengono date dai vari responsabili di settori importanti della nostra economia cittadina. Da ormai un anno il parcheggio dei camper  nei pressi della caserma dei Carabinieri è chiuso perché la Mover non vuole cambiare un microcip che non fa funzionare la sbarra e perché (dicono) si deve trovare un altro sito. Mi domando: in quale azienda privata  si spendono dei soldi per attrezzare un’area che poi ci dovrebbe rendere per poi tenerla inutilizzata? …. E la responsabilità degli incassi mancanti di chi è … qualcuno rimborsa la collettività del mancato introito visto l’investimento ??? La giustificazione di voler cambiare il  sito non giustifica la chiusura. Infatti si poteva tranquillamente tenere aperto questo parcheggio sino a quando non avremo quello nuovo funzionante altrimenti non avremo campeggio camper sino a quando non si aprirà il nuovo e, vista la situazione, non lo sarà se non tra 2/3 anni,  nel frattempo Viareggio dovrà mandare via  i camperisti. Ancora più grave è aver lasciato sul sito della Mover l’indirizzo ed i recapiti del parcheggio e dei rivenditori di abbonamenti che, vi posso assicurare ricevono numerose telefonate specialmente sotto le feste, per carnevale e durante il periodo estivo. Naturalmente i responsabili della Mover non stanno fermi e propongono anche soluzioni diverse al parcheggio dei camper e, pensate un po’ dove propongono di parcheggiare? … accanto al Principino, in passeggiata. Si perché, lì gli stalli sono un pò più larghi, altrimenti negli stalli piccoli rischiano la multa. Ma che bel biglietto da visita il nostro! Il Principino chiuso e pericolante, il parcheggio dei camper in passeggiata …. Proprio un bel vedere. Altro problema: i biglietti gratta e sosta e gli abbonamenti. Ad una richiesta di poter vendere i succitati titoli da parte di una tabaccheria gli viene risposto che loro decidono a chi darli quindi non a tutti. Ma il venderli, non è un servizio pubblico, quindi un agevolare il fruitore ultimo e contribuire al pagamento delle imposte???? Si proprio strana questa città, quando i cittadini si adoperano per far capire le problematiche agli  amministratori gli stessi rispondono che sbagliano, se poi vogliono essere ligi al dovere gli viene impedito e gli consigliano azioni a rischio …proprio strana…. Ma .. forse … a noi và bene così”.

 

No comments