Strappati i manifesti elettorali del Partito Comunista: “Quel qualcuno teme il nostro simbolo”

VERSILIA – Dopo le affissioni di ieri ritroviamo i nostri manifesti strappati , riteniamo ciò una provocazione di bassa lega , mentre i lavoratori e gli studenti vedono cancellati i loro diritti qualcuno preferisce fare la “guerra” a noi anziché occuparsi dei problemi reali”. La denuncia arriva dal partito Comunista della Versilia: “Quel qualcuno teme il nostro simbolo , ma se ne infischia dei disoccupati , degli studenti e dei lavoratori ( precari e non ) .
Aggiungiamo inoltre che strappare i manifesti elettorali posti negli spazi autorizzati costituisce reato ai sensi dell’art 8 della legge n° 212 / 1956”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: