Studenti in Polonia, i loro racconti

MASSAROSA – Otto alunni ed alunne della Scuola Secondaria di Primo grado Puccini (Istituto Comprensivo Armando Sforzi) accompagnati da due insegnanti hanno partecipato, dal 24 al 29 settembre ’15, al Festival della Scienza che si svolge annualmente a settembre a Luzna (Polonia) consolidando così il gemellaggio tra questa cittadina e il Comune di Massarosa.
Questo gemellaggio si è innestato su quello già preesistente tra i Fratres di Bozzano e il Gruppo Donatori di sangue del Comune di Luzna. Tra coloro che hanno iniziato questo gemellaggio è importante citare l’assessore Mariano Donati che in tutti questi anni ha contribuito in modo sostanziale a tener viva questa esperienza.
Per questo viaggio premio sono stati selezionati otto alunni ed alunne che si erano distinte nell’anno scolastico 2014/15 per meriti artistici e scientifici: 2° A – Gemignani Daniel, 2° B – Milianti Leonardo, 2° C – Billetta Gabriele, 3° A – Tofanelli Elisa, 3° C – Brocchini Samuele, 3° C – Giannecchini Alessia, 3° C – Rivieri Beatrice, (Liceo Artistico di Pietrasanta) – Quiriconi Lucio. Le insegnanti accompagnatrici sono state Emma Tommasi ed Elisabetta Mei.
I ragazzi hanno partecipato e contribuito al Festival della Scienza, che ha richiamato ricercatori e scienziati da tutta la Polonia (che hanno avuto modo di incontrare personalmente), con due elaborati uno artistico scientifico dal titolo Galileo tra arte e scienza ed uno scientifico sul Peso Specifico. L’idea del progetto su Galileo era stato concordato in occasione della visita della delegazione di Luzna per l’inaugurazione del Polo Scolastico a Gennaio 2015.
I ragazzi le ragazze e le insegnati, insieme ad una delegazione dei Fratres di Bozzano, hanno anche avuto modo di fare una vera e propria esperienza di incontro e scambio culturale con il generoso Popolo polacco. Hanno avuto modo di visitare luoghi importanti e significativi da un punto di vista storico, scientifico, gastronomico, turistico, etnografico sempre accompagnati da una competente traduttrice e da amici polacchi che si sono prodigati per far sentire tutti a proprio agio o per far cogliere aspetti culturali o popolari importanti(in allegato un piccolo elenco delle attività ed escursioni fatte).
“E’ stata un’esperienza unica che ha arricchito ciascuno perché culture e saperi si sono uniti in connubio perfetto” afferma Emma Tommasi, Insegnate ed artista dell’Istituto Comprensivo “Armando Sforzi”.
“Non è stata una gita come le altre. E’ stata una vera occasione di inculturazione che i ragazzi ed io stessa mi porterò nel cuore per sempre. Questo modo di incontro tra popoli è il modo migliore per conoscersi ed abbattere così qualsiasi barriera di diffidenza e per costruire un mondo in cui lo spirito di famiglia regoli la convivenza.” Questo è la sintesi del pensiero della Prof.ssa Elisabetta Mei (Scuola Secondaria di Primo Grado Puccini).
Ecco alcuni pensieri degli otto ragazzi che hanno condiviso e vissuta questa straordinaria avventura.
Samuele Brocchini: “Non ci posso credere, andrò in Polonia! Questo è stato il mio primo pensiero quando ho ricevuto la notizia. Ho provato tante emozioni contrastanti: dalla paura per il primo viaggio lontano da casa, alla voglia di cogliere un’occasione unica come quella di visitare luoghi, tradizioni, costumi, lingua e cibo diverso dai miei… Appena arrivato mi sono sentito un po’ spaesato ma non per molto perché l’accoglienza è stata molto calorosa. In Polonia ci hanno riempito di attenzioni e non ci hanno fatto mancare nulla … Questa esperienza la ricorderò per tutta la vita!”
Lucio Quiriconi: “… L’ospitalità e la gentilezza delle persone che ho incontrato sono ancora un ricordo permanente … un’esperienza irripetibile!
Alessia Giannecchini: “ … Andare in Polonia è stata veramente una bella esperienza che rifarei sicuramente e volentieri!”
Billetta Gabriele: “… Ancor più bello è stato Festival della Scienza … il contatto diretto con persone di tanta cultura (fisici, matematici, astrofisici) hanno rafforzato in me il desiderio di diventare, un giorno, come loro … e per questo mi impegnerò al massimo.” “ Questa esperienza rimarrà un grande ricordo che custodirò nel mio cuore. Per questo voglio ringraziare tutte le persone che mi hanno fatto sognare.”
Beatrice Rivieri: “ Questo viaggio è stato bellissimo e lo custodirò per sempre nel mio cuore, spero un giorno di poterci tornare. Perché è stato stupendo”
Elisa Tofanelli: “L’esperienza fatta in Polonia è stata stupenda! Sicuramente mi hanno affascinato moltissimo i beni artistici, storici e culturali …. Ma ciò che più mi ha colpito maggiormente è come le persone facessero di tutto per farci sentire a nostro agio…. Avevano a cuore la nostra felicità….
L’esperienza più bella che abbiamo vissuto è stato il poter partecipare all’interessantissimo Festival della Scienza: incredibile come una cittadina piccola come Luzna sia capace di organizzare un Festival così prestigioso”.
Ringrazio tutti quelli che mi hanno dato l’opportunità di vivere questa esperienza e le insegnanti che ci hanno accompagnato.”
Alcuni commenti dei genitori scritti sul gruppo Whatsapp che è stato veicolo quotidiano (oltre alla pagina facebook di Assemblea Scuola Famiglia Territorio) di scambio ed informazione Polonia – Italia.
“Ringrazio di cuore tutte le persone che hanno regalato questa gioia ai nostri figli e ringrazio le professoresse per la grande passione con cui svolgono il loro lavoro di insegnanti … l’abbiamo visto anche in questo viaggio.”
“Un grazie veramente sentito anche da parte nostra per questa esperienza meravigliosa.”
“Grazie di cuore! E’ bello sapere che i nostri ragazzi conserveranno per sempre un favoloso ricordo, non soltanto di questa esperienza ma soprattutto delle bravissime proff.”
“Anch’io ringrazio tutte le persone che hanno fatto vivere a mio figlio questa esperienza indimenticabile che porterà sempre con sé. GRAZIE!!!!
L’Istituto Armando Sforzi ringrazia per questa opportunità:
il Sindaco di Luzna, Il Direttore della Scuola, Il Direttore Scientifico Marian, gli insegnati e tutti gli uomini e le donne che si sono prodigate affinché la nostra permanenza in Polonia risultasse piacevole ed indimenticabile.
Ringrazia inoltre i Fratres di Bozzano, il Comune di Massarosa e in particolare l’assessore Mariano Donati per averci offerto l’occasione di conoscere Luzna ed il Popolo Polacco e si auspica di poter continuare questa bellissima e proficua esperienza di incontro tra popoli e culture!

Lascia un commento